rotate-mobile
Aeronautica Militare

Tante famiglie e turisti dall'estero in visita alla mostra dedicata al centenario dell'Aeronautica

L’inaugurazione, con il rituale taglio del nastro, è avvenuta sabato mattina con l’intervento del vicesindaco Daniele Mezzacapo, del comandante del Secondo Gruppo, il tenente colonnello Giorgio Agostini, e del presidente dell’Associazione Arma Aeronautica di Forlì, Renato Cappelli

Il Secondo Gruppo Manutenzione Autoveicoli insieme all'Associazione Arma Aeronautica di Forlì ha allestito all'Oratorio San Sebastiano, una mostra celebrativa del Centenario dell’Aeronautica Militare con fotografie, cimeli, modellini di aeroplani, cartoline e molto altro, tutti oggetti che hanno segnato i primi 100 anni d’Aeronautica.   Appassionati, collezionisti, privati e cultori di storia dell’Aeronautica Militare, in sinergia e sotto la direzione del personale dell'Aeronautica, hanno contribuito all’allestimento che pone l’accento sulla presenza della Forza Armata a Forlì sino dai primi anni della propria fondazione con la costruzione dell’Aeroporto Militare, l’attuale Secondo Gruppo (ex Ocra) ed il Collegio Aeronautico sede per pochi mesi  nel 1943 anche dell’Accademia Aeronautica. 

VIDEO - La mostra dedicata al centenario dell'Aeronautica

L’inaugurazione, con il rituale taglio del nastro, è avvenuta sabato mattina con l’intervento del vicesindaco Daniele Mezzacapo, del comandante del Secondo Gruppo, il tenente colonnello Giorgio Agostini, e del presidente dell’Associazione Arma Aeronautica di Forlì, Renato Cappelli alla presenza dei rappresentanti militari locali, ospiti e di tutti coloro che hanno contribuito nella donazione di oggettistica storica proveniente da collezione private e museali. Dalle parole del comandante Agostini è emerso “il grande desiderio dei collezionisti privati e proprietari di musei di esporre opere e ricordi personali a favore della collettività per mantenere viva la memoria dei protagonisti di questo secolo di storia aeronautica sia essi persone o oggetti". Il successo di questo evento è stato tangibile grazie alla nutrita partecipazione di visitatori provenienti anche da altre città e dall’estero, e arricchita dalla presenza di ragazzi giovani e famiglie con bambini incuriositi  in particolar modo dalla riproduzione in scala di tutti i velivoli da caccia dell’Aeronautica Militare ”in rullaggio” su una pista di volo creata dal personale del Secondo Gruppo e disposti formando un ideale passaggio del tempo dai primi velivoli del 1923 ai caccia di ultima generazione.

Il comandante Agostini e il presidente Cappelli, nel discorso di apertura, hanno voluto ringraziare il Comune di Forlì che attraverso l’assessorato alla Cultura ha reso possibile l’esposizione della Mostra presso i prestigiosi locali dell’Oratorio, i collezionisti privati Daniele Raffoni, Franco Marroncelli, Ugo Berti, Franco Celli, il Museo “Romagna Air Finders” di Fusignano con il suo presidente Leo Venieri, gli aeromodellisti Valpiani e il  tenente colonnello  E.I. Di Santo, l’Aviere Iudica e Remo Zoli, ed in particolare i parenti e i discendenti degli Ufficiali, Sottufficiali e Avieri che in forma spontanea e volontaria, hanno reso possibile l’allestimento dando forma e coerenza ai contenuti che si volevano trasmettere: “storia, progresso e una grande passione”. La Mostra sarà visitabile fino al 21 maggio e sarà possibile prenotare una visita guidata scrivendo a grumauto2.cmd@aeronautica.difesa.it o telefonando allo 0543-1949428, 0543-1949485.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tante famiglie e turisti dall'estero in visita alla mostra dedicata al centenario dell'Aeronautica

ForlìToday è in caricamento