Cronaca

Motorizzazione civile, dopo il pressing il ministero cambia idea: "Non si chiude, cercare una sede demaniale"

"Dopo il lavoro che abbiamo fatto nelle settimane scorse col Ministero, si apre uno spiraglio importante per mantenere a Forlì un ufficio della motorizzazione civile", dice il deputato forlivese Marco Di Maio

"Dopo il lavoro che abbiamo fatto nelle settimane scorse col Ministero, si apre uno spiraglio importante per mantenere a Forlì un ufficio della motorizzazione civile. Una nota ufficiale del direttore generale Nord-est, infatti, ha dato mandato all’Agenzia del Demanio Emilia-Romagna di “valutare la percorribilità delle indicazioni fornite dal Superiore Ministero in ordine al reperimento di una nuova sede demaniale per Forlì”. Questo perché l’obiettivo esplicitato del Ministero è “mantenere a Forlì l’operatività della sede”. Una svolta importante, frutto del lavoro di squadra che abbiamo portato avanti con il supporto fondamentale della Vice Ministra Teresa Bellanova e della Presidente della Commissione Trasporti della Camera, la collega Raffaella Paita": a comunicare la novità è il deputato forlivese Marco Di Maio. Si spre insomma una porta per mantenere la sede provinciale dell'ufficio che si occupata di veicoli e trasporti, dato che alla fine del 2022 è prevista la chiusura, con trasferimento di tutte le attività a Cesena, per tagliare il costo che attualmente il ministero sostiene per l'affitto della sede di via Golfarelli. L'alternativa, in sostanza, potrebbe essere il reperimento di un edificio pubblico da adibire a nuova sede.

Sempre Di Maio: "È ancora la nota del Ministero a riconoscere che “a seguito di approfondimenti medio tempore intercorsi, tenuto conto delle diverse istanze pervenute tanto dalle Autorità locali di Forlì, che dalle organizzazioni sindacali, ed al fine di garantire i servizi a cittadini ed imprese, i superiori Uffici della scrivente amministrazione, hanno fornito l’indicazione di mantenere l’operatività della sede di Forlì”.  Commenta infine il deputato: "Un altro esempio di come il lavoro di squadra produca risultati. Abbiamo sempre agito secondo questo criterio quando si trattava di problemi del territorio, senza pensare al colore politico delle amministrazioni locali interessate. Ed è così che continueremo ad agire. Ancora una volta abbiamo avuto ragione. Ora al lavoro per individuare la soluzione assieme all’agenzia del Demanio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Motorizzazione civile, dopo il pressing il ministero cambia idea: "Non si chiude, cercare una sede demaniale"

ForlìToday è in caricamento