Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Motorizzazione civile, si cerca un nuovo ufficio per mantenere il servizio in città: "Il peggio è passato"

L'avviso pubblico è stato pubblicato in queste ore sul portale del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili e verrà ripreso a breve sul sito del Comune di Forlì

Si apre uno spiraglio importante nella vicenda della paventata chiusura della sede della motorizzazione civile di via Golfarelli. L’assessorato alla Mobilità del comune di Forlì rende noto che, "grazie a un articolato e lungo lavoro di squadra condotto in queste settimane con la direzione dell’ufficio e i servizi preposti, è in corso la ricerca di un immobile ad uso ufficio pubblico da destinare alla nuova sede di Forlì della motorizzazione civile". L'avviso pubblico è stato pubblicato in queste ore sul portale del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili e verrà ripreso a breve sul sito del Comune di Forlì.

"Il mantenimento degli uffici della motorizzazione civile a Forlì è sempre stato un punto prioritario per la Giunta Zattini - spiega l'assessore Giuseppe Petetta -. L’obiettivo dell’assessorato alla mobilità era individuare una strategia comune che garantisse la salvaguardia e la continuità dei servizi al cittadino. A questi elementi va aggiunto l'elemento occupazionale e la minaccia di disperdere numerosi posti di lavoro. Grazie a un prezioso lavoro corale e all'interesse comune della direzione forlivese di scongiurare il trasferimento degli uffici nella sede di Cesena, si può dire che il peggio è passato e che è in corso, proprio in queste ore, l’individuazione di nuovi locali che possano ospitare l'attività della motorizzazione forlivese".

Tra i requisiti richiesti, "una superficie lorda di circa 1716 metri quadrati che comprenda 15 stanze-ufficio in grado di ospitare n 32 dipendenti, anche su più piani, (675 metri quadrati circa comprensivi di spazi di servizio, corridoi. bagni, scale); un archivio (mq 250 circa);  un  locale al piano terra  direttamente  accessibile dall’esterno, privo di barriere  architettoniche, ad uso sportelli, con retro sportello; 2 locali al piano terra direttamente accessibili dall’esterno, privi di barriere architettoniche; idonei servizi igienici per gli uffici e per il pubblico a norma anche per diversamente abili. Inoltre vi deve essere un capannone ad uso stazione di controllo veicoli, annesso alla palazzina uffici (595 metri quadrati circa) con annesso locale tecnico, ufficio e servizi igienici".

Vi deve inoltre essere" la disponibilità di posti auto coperti per almeno 35 vetture; ed un piazzale antistante la palazzina uffici di 1500 metri quadrati ad uso parcheggio per il pubblico". Inoltre la sede deve avere "spazi aperti da destinare a piste per l’esecuzione prove di guida dei motocicli (2500 metri quadrati)". Le aree, viene specificato, devono essere "facilmente  accessibili anche al traffico di veicoli industriali".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Motorizzazione civile, si cerca un nuovo ufficio per mantenere il servizio in città: "Il peggio è passato"

ForlìToday è in caricamento