menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alla scoperta del verde, ecco una guida per lanciare a livello turistico la Romagna in mountain bike

Una guida per esplorare sulle due ruote di una mountain bike il cuore verde della Romagna e scoprirne gli scorci più suggestivi. E' l'agile strumento che la Provincia di Forlì-Cesena mette in distribuzione per gli amanti delle "ruote grasse"

Una guida per esplorare sulle due ruote di una mountain bike il cuore verde della Romagna e scoprirne gli scorci più suggestivi. E’ l’agile strumento che la Provincia di Forlì-Cesena mette in distribuzione per gli amanti delle “ruote grasse”. Si chiama “Guida MTB - Percorsi nella natura e nell’anima” la guida – in italiano, inglese e tedesco - organizzata in una raccolta di 16 percorsi, ognuno illustrato su apposita scheda, disponibile sia in versione cartacea, sia digitale in formato Pdf.

Per gli appassionati più tecnologici i tracciati per farsi guidare dal proprio GPS sono scaricabili dal sito www.turismo.fc.it, nella sezione itinerari. Testimonial d’eccezione per la nuova guida, tutta dedicata alla promozione della Mtb e del turismo ciclistico lontano dalla strada asfaltata nel territorio di Forlì-Cesena, è il campione romagnolo Yader Zoli, che per ben due Olimpiadi (Atene 2004 e Pechino 2008) ha indossato la maglia azzurra, nonché atleta che vanta un ricco palmares di successi e di partecipazione ai Campionati Europei e Mondiali  nella specialità della Mountain Bike. Attualmente gestisce, con altri, il team Uci “Torpado Surfingshop”, gruppo ciclistico in cui milita.
 
Giovedì mattina in Provincia si è tenuta la presentazione dell’iniziativa finalizzata alla valorizzazione dei percorsi d’interesse turistico per MTB nel territorio della provincia di Forlì-Cesena, alla presenza del ciclista romagnolo e dell’assessore provinciale al Turismo Denis Merloni. Yader Zoli, volto notissimo dell’Mtb italiana, ha accettato con entusiasmo di sostenere un’iniziativa che permette la diffusione nella sua terra, la Romagna, dello sport che gli ha dato e continua a dargli molte soddisfazioni: “Sono entusiasta e lusingato di essere stato coinvolto in questo progetto e di far parte di questo connubio tra Forlì, la Romagna ed il mio sport che è la MTB”.
 
Commenta da parte sua anche l’assessore provinciale alle Politiche Turistiche Denis Merloni: “Con questa iniziativa intendiamo valorizzare una delle numerose attrattive della nostra provincia. Gli operatori turistici hanno la possibilità di organizzare pacchetti turistici specifici per gli appassionati di MTB. Contatto con la natura, enogastronomia, sport, servizi di supporto sono gli elementi che una volta raccordati fra di loro possono diventare un ulteriore elemento distintivo dell'offerta turistica del nostro bellissimo territorio”.
 
La guida: che cos’è e come funziona - La guida accoglie e orienta gli appassionati della MTB e li accompagna in parti del territorio incontaminato e suggestivo dell’Appennino romagnolo. In particolare vengono proposti 16 percorsi descritti in dettaglio, con informazioni tecniche e road book, che evidenziano, tra l'altro strutture d'accoglienza, punti d’acqua, punti di interesse artistico ed ambientale, indicando le località di rilievo turistico attraversate o vicine agli itinerari.

La guida potrà agevolmente essere scaricata, insieme ai file dei tracciati con estensione .KMZ, in formato .PDF dal sito www.turismo.fc.it, nella sezione itinerari. Il progetto, curato internamente dall’Ufficio Turismo della Provincia di Forlì-Cesena, riprende rivisitando, integrando e aggiornando una precedente edizione, fornendo così non solo uno strumento di promozione turistica ma anche un sostegno all’attività sportiva amatoriale sviluppata, solo per quanto riguarda la bicicletta, da oltre cento associazioni e gruppi sportivi presenti in provincia. Particolarmente interessante e utile risulta essere l’integrazione tecnologica che consente di visualizzare i tracciati degli itinerari su Google Earth e la loro importazione su un supporto di navigazione GPS.

Ogni itinerario trova indicati, con l’ausilio di accurate legende, la difficoltà di percorrenza, la distanza e il tempo mediamente necessari per il percorso, l’altitudine, il dislivello del tracciato ed eventuali ricoveri di emergenza censiti. Ma non mancano informazioni per conoscere l’ambiente che si sta attraversando, con la segnalazione di edifici storici, rocche e castelli, chiese o pievi,  località termali, sentieri CAI, punti panoramici, centri visita del Parco nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna. Completano la guida alcune notizie relative all’accoglienza. Sono segnalati, infatti, anche campeggi, aree attrezzate e di sosta per camper e strutture d'accoglienza turistica.

Infine uno sguardo d’insieme viene fornito dalla carta del territorio provinciale inserita nella guida, che propone 8 temi, seguendo i quali si invita a scoprire in modo coerente le diverse anime di un territorio che mette assieme mare e montagna, terme e natura. Queste le proposte di visita al territorio di Forlì-Cesena: “Lungo la via Emilia”, “La costa”, “Valle del Tramazzo”, “Valle del Montone”, “Valle del Rabbi”, “Valle del Bidente”, “Valle del Savio”, “Valle del Rubicone”. I materiali sono racchiusi in un comodo e leggero contenitore, che ricomprende anche singole schede utilizzabili separatamente per ogni differente itinerario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento