Serie di controlli sul centro storico: in un mese 8 multe per i bivacchi e altre 10 per ubriachezza manifesta

L'attività della Polizia Locale, pur con il suo organico all'osso a causa dei recenti pensionamenti, negli ultimi 30 giorni si è concentrato sul centro storico

L'attività della Polizia Locale, pur con il suo organico all'osso a causa dei recenti pensionamenti, negli ultimi 30 giorni si è concentrato sul centro storico, con una serie di risultati operativi.  E' quanto è stato spiegato nel corso della conferenza stampa di presentazione dei 15 nuovi agenti in forza, con contratti a tempo determinato, alla Polizia Locale dell'Unione dei Comuni. Oltre che la denuncia di un negoziante che vendeva alcolici a minorenni e le denunce di  alcuni giovani che nel corso dei controlli non hanno fornito le loro generalità, si contano 58 controlli. Questi hanno portato a 8 sanzioni per la violazione dell'articolo 19 del regolamento di polizia urbana, la vecchia norma comunale del 1964, che impedisce il bivacco, lo stendersi a terra, sui gradini o sulle panchine e nelle aree dei monumenti (50 euro di multa), 10 accertamenti per ubriachezza mmanifesta (depenalizzata in 102 euro di multa). I controlli si sono concentrati specialmente nel chiostro di San Mercuriale, in piazza XX settembre, vicino al San Domenico, in piazza Cavour, piazzetta della Misura e in via Paradiso). In alcune di queste aree, in particolare in piazza XX Settembre, si formano gruppi consistenti di giovani, formati da italiani e stranieri, da maggiorenni e minorenni. Infine da un controllo è seguita una verifica domiciliare che ha portato ad individuare due soggetti irregolari per quanto riguarda il soggiorno in Italia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO - Presentati i 15 nuovi agenti: "Saranno in strada, non negli uffici"

“Per quanto riguarda l'ordinanza in vigore contro gli alcolici e il vetro, come avevamo detto, stiamo dedicando questa prima fase all'informazione, in quanto lo scopo non è fare cassa”, spiega il vicesindaco Daniele Mezzacapo. Sull'ordinanza il sindaco Gian Luca Zattini va avanti: “Arrivano ritorni favorevoli dalle famiglie e dagli esperti del Sert, l'alcol è il vero nemico dei nostri giovani. Poi se ci sono da fare dei cambiamenti, li faremo: non mi innamoro di nessun atto. E' chiaro che tirare fuori il discorso delle borracce metalliche è una strumentalizzazione, verificheremo le criticità che saranno indicate dalle forze dell'ordine, che sono poi quelle chiamate ad applicare l'ordinanza”. “Questa strumentalizzazione ha fatto confusione e va contro lo spirito dell'ordinanza, che è per aumentare il decoro urbano e non certo per aumentare il consumo di plastica”, aggiunge Mezzacapo.

Assunti nuovi agenti di polizia locale contro il degrado
Vertice con le associazioni: il centro diventi il "salotto buono"
Vende alcolici a un minore: negoziante del centro denunciato

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il telefono diventa muto e dal conto spariscono migliaia di euro: quarta truffa sui soldi in banca in un mese

  • Centauro esce di strada: la moto vola nella scarpata, interviene l'elicottero

  • Covid-19, un'altra vittima a Forlì. Nessun contagiato nelle ultime ore e altri 9 guariti

  • "Voglio farla finita": poliziotti e operatori sanitari salvano la vita ad un 21enne

  • Dal tampone pre-assunzione scopre di essere positivo al covid-19

  • Il bonus per le bici svuota i magazzini, finalmente un sorriso per una categoria: "Rientriamo delle perdite"

Torna su
ForlìToday è in caricamento