Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

La storia dei Ramingo: dalle cantine forlivesi al sogno chiamato Sanremo

Sono approdati alle fasi finali del concorso da cui verranno poi selezionati i ventiquattro da sottoporre alla commissione Rai che sceglierà chi entrerà nel cast di Sanremo Giovani

2322 da tutt'Italia a fine agosto; 860 sono riusciti a presentare il loro brano inedito nelle semifinali nazionali; e 225 da giovedì a sabato si esibiranno nel teatro del Casinò di Sanremo per entrare a far parte degli artisti in gara a Sanremo Giovani. I Ramingo hanno intrapreso il cammino di Area Sanremo Tour col cuore leggero e la testa piena di sogni e dopo tre selezioni, la prima a Forlì (fase eliminatoria), la seconda a Faenza (finale regionale-interregionale) e la terza proprio a Sanremo (semifinale nazionale), sono approdati alle fasi finali del concorso da cui verranno poi selezionati i ventiquattro da sottoporre alla commissione Rai che sceglierà chi entrerà nel cast di Sanremo Giovani. Comunque vada i Ramingo porteranno nella città dei fiori un po' di Romagna.

I Ramingo hanno visto la luce a Forlì all'inizio del 2015. Tre musicisti provenienti da realtà e generi musicali differenti, che, miscelati, danno vita al loro sound: il ritmo tipico del sud America, un pianoforte swing e una voce che sa raccontare. Dalla contaminazione delle loro diverse radici nasce quello che alcuni hanno definito Pop Andino: ballate malinconiche, ritmi gitani, frammenti di vita che diventano cammino, elementi di musica folk che fanno ballare e sognare nuovi viaggi e terre lontane o, perché no, una piadina e un bel bicchiere di vino nell'osteria dietro l'angolo! Lorenzo Bulgarelli alla penna e alle percussioni, Marco Ciancaglini a trasformare l'inchiostro in emozioni, Andrea Ravaioli a riempire l'aria di suoni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La storia dei Ramingo: dalle cantine forlivesi al sogno chiamato Sanremo

ForlìToday è in caricamento