rotate-mobile
Giovedì, 25 Aprile 2024
Cronaca

Come sarà il Natale 2022 in piazza: albero e pista del ghiaccio sintetici, ma arriva il curling. Ci sarà il videomapping

Dall’8 dicembre all’Epifania sarà quindi un mese di nuovo in compagnia di “Forlì che Brilla”, un palinsesto articolato di iniziative per rendere il centro storico più magico ed attrattivo

Niente di pista di ghiaccio vero per risparmiare sui costi energetici  (che, solo per questa attrazione, si sarebbero aggirati intorno agli 80-100mila euro), ma comunque ci sarà una pista sintetica su cui si potrà pattinare. E poi, la novità di quest'anno, altre due piste – sempre di ghiaccio sintetico – per il curling, un altro modo per divertirsi assieme in famiglia o tra amici in uno sport invernale, ma senza indossare i pattini. Sintetico sarà anche il grande albero di Natale, mentre le facciate degli edifici di piazza Saffi continueranno ad ospitare un videomapping, quest'anno sul tema dello Schiaccianoci. E' l'allestimento scelto per il Natale 2022, presentato venerdì mattina in Comune.

Dall’8 dicembre all’Epifania sarà quindi un mese di nuovo in compagnia di “Forlì che Brilla”, un palinsesto articolato di iniziative, realizzato dal Comune con la società Free Event, per rendere il centro storico più magico ed attrattivo. Il tema dello Schiaccianoci, un grande classico della tradizione natalizia è il trait d’union di tutte le iniziative, che si snodano tra piazza Saffi e piazzetta della Misura.

Presentate le iniziative del Natale 2022

Quest'anno il Comune manda in soffitta le scenografiche luminarie a terra (le mongolfiere, i babbi natale, le carrozze degli anni scorsi) per ridurre i costi energetici, ma senza rinunciare a vestire la città a festa. “Se legassimo il Natale ad una crisi, non lo festeggeremmo mai – commenta il sindaco Gian Luca Zattini -, ma il Natale è la festa dei bambini e va festeggiato, anche i commercianti ci chiedono una città illuminata”. Per cui, risparmio energetico sì, ma senza spogliare il periodo natalizio della sua magia. 

Aggiunge Marco Leoni di Iscom Group: “Quest’anno anche gli operatori del centro saranno protagonisti di Forlì che Brilla proponendo tante iniziative e un contest fotografico che coinvolgerà i loro clienti. Nel contest i clienti che riceveranno più interazioni alle foto fatte all’interno del negozio (utilizzando un photo boot sul tema dello “Schiaccianoci”) riceveranno un simpatico omaggio e buoni acquisto. Torna anche la “caviroteca card” l’iniziativa promozionale realizzata in collaborazione con Caviro che regala due bottiglie di vino a chi acquista in centro”.

VIDEO - Il sindaco: "A Forlì un turismo del Natale"

Gli allestimenti del Natale 2022

L'inaugurazione delle iniziative è prevista per l'8 dicembre, quando sarà acceso l’albero di Natale, quest'anno sintetico e riutilizzabile negli anni a venire, e quando sarà svelato da un video mapping a tema “Schiaccianoci”, mentre all’interno di Piazza Saffi prenderà vita un “labirinto verde”, arricchito da suggestioni uditive e luminose, all’insegna della biodiversità delle piante, al centro del quale verrà posizionata un’attrazione. 

Come si diceva lo sport è un elemento importante di questa edizione di “Forlì che Brilla”: in piazza Saffi, sono allestite una pista sintetica di pattinaggio - ecologica e pratica - e due piste di curling. Protagonista d’eccezione dello show dell’8 dicembre per l’accensione dell’albero è Vittorio Brumotti, campione di bike trial. Sempre in piazza sarà posizionata anche la giostra dei cavalli. “La scelta della pista di curling è stata fatta per per portare una forma di intrattenimento nuova e diversa da quelle classiche del Natale”, spiega Francesca Del Vecchio, project manager di Free Event

In Piazzetta della Misura sorge il “Magico Borgo di Natale”, con la casetta di legno di Babbo Natale e una suggestiva Green House - una orangerie accogliente e luminosa, che grazie alle grandi vetrate trasparenti permetterà anche ai passanti di osservare le attività e le decorazioni presenti all’interno. Nella Green House, in occasione della festa di inaugurazione dell'8 dicembre, il designer Yuri Scarpellini incontra i bambini nel suo laboratorio di serigrafia e giocando con inchiostri ecosostenibili ognuno può personalizzare la propria t-shirt. 

Risparmio energetico, ma senza spegnere il Natale

Il costo degli allestimenti è stato finanziato dal Comune con 500mila euro, “in linea con il finanziamento dello scorso anno”, spiega l'assessora al Centro storico Andrea Cintorino. Cintorino ringrazia anche gli sponsor “che finora hanno un sostegno per un totale di 100mila euro, tra cui il contributo della Bcc: il bando per le sponsorizzazioni è ancora aperto”, precisa chiamando a raccolta altri donatori privati. L'acquisto dell'albero di Natale riutilizzabile è stato di circa 30mila euro. “La scelta dell'albero sintetico è stata quasi obbligata – rimarca il sindaco Zattini -, stante anche la difficoltà di reperire sul mercato degli abeti sostenibili un albero delle dimensioni adatte a piazza Saffi”. Gli alberi di Natale, infatti, arrivano da zone appenniniche sulla base di abbattimenti programmati per altri motivi.

“Quello di quest’anno sarà un Natale green, nel rispetto delle linee di indirizzo sul risparmio energetico già condivise a livello nazionale ed europeo – sempre Andrea Cintorino – in questo contesto di grande fermento e giusta attenzione ai temi della riduzione dei costi e del contenimento dei consumi, anche Forlì farà la sua parte. Abbiamo infatti ridisegnato le scenografie del Natale con scelte ecologiche ma di qualità, continuando a sognare e far divertire. Attraverso l’organizzazione di spettacolari iniziative, l’installazione delle luminarie, i simboli della tradizione e l’allestimento degli spazi dedicati ai più piccoli abbiamo voluto veicolare un messaggio positivo e rigenerativo, di gioia e di speranza".

Il sindaco Gian Luca Zattini ha espresso “la volontà di non spegnere il più tradizionale e gioioso momento di festa dell’anno. Questo non vuole dire che sia mancata, da parte di questo Comune, un’attenta e urgente riflessione sulla crisi energetica e la sfida della sostenibilità ambientale. Mai come quest’anno il Natale a Forlì sarà all’insegna delle buone pratiche e di una maggiore attenzione al tema della riduzione degli sprechi e dei comportamenti green”. Tuttavia, è il sindaco stesso ad ammettere che si è reso necessario un 'Piano B': “Abbiamo iniziato a ragionarci quando si parlava di razionamenti dell'energia e dare un'immagine eccessiva sarebbe stato disdicevole per un ente pubblico”. L'idea iniziale, però, conferma il primo cittadino “era fantasmagorica”, ed anzi “a farla ora avrei fatto una scelta diversa”. Zattini ringrazia infine per il voto all'unanimità che ha permesso la variazione di bilancio per finanziare le iniziative del Natale: “C'è stata una condivisione della politica sull'iniziativa”.

Nessun problema, infine, per l'iniziativa di un operatore privato di realizzare una pista del ghiaccio vero come gli anni scorsi, ma nel parcheggio della Fiera di Forlì, spostando così un elemento di attrazione dal centro storico verso l'iper e in parte in concorrenza con la pista di ghiaccio sintetico che arriverà in piazza Saffi: "Non ci disturba - rimarca Zattini -, anzi avere una scelta di proposte più ampia ci trova d'accordo e siamo ben contenti".


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come sarà il Natale 2022 in piazza: albero e pista del ghiaccio sintetici, ma arriva il curling. Ci sarà il videomapping

ForlìToday è in caricamento