Natale sicuro a tavola, occhio a stappare il falso: i Carabinieri bloccano prosecchi "tarocchi"

Sono stati bloccati ben 41mila ettolitri di vino evocanti marchi di qualità

Foto di repertorio

Con l'avvicinarsi delle festività natalizie, si rafforzano sul territorio nazionale i controlli del comando Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari dei reparti Tutela agroalimentare finalizzati a contrastare l'illegalità nel comparto agroalimentare. Sono stati bloccati ben 41mila ettolitri di vino evocanti marchi di qualità. Nella provincia di Ascoli Piceno, ad esempio, sono stati sequestrati 200 litri di vino da tavola posto in vendita come prodotto Doc e Docg (Prosecco, Montepulciano, d’Abruzzo, Cerasuolo di Vittoria, Traminer e altri) con apposizioni di false etichette. Nell’occasione è stata denunciata una persona per frode in commercio e contraffazione dei marchi di tutela.

Nelle provincie di Cuneo, Napoli, Pavia, Reggio Emilia, Salerno, Torino, Verona e Vicenza sono stati eseguiti sequestri di vino da tavola per 41.048 ettolitri, che sarebbe stato immesso alla commercializzazione con il blasone della denominazione di origine o dell’indicazione geografica. "La costante attività preventiva dell’Arma nel contesto agroalimentare, finalizzata a garantire l’immissione sul mercato di cibi sicuri e genuini, si è intensificata a ridosso delle festività natalizie a tutela degli italiani e degli addetti al comparto, portando sinora (in sole due settimane) al sequestro di oltre 4.128 tonnellate fra vino e prodotti alimentari e sanzioni per oltre 20.000 euro", informa in una nota il comando Carabinieri Politiche Agricole e Alimentari. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade di sangue, ancora una tragedia: drammatico schianto sulla via Emilia, un morto

  • Identificato il ciclista forlivese travolto ed ucciso da un suv. Gli amici: "Pedala in cielo"

  • Tira dritto alla rotonda della Tangenziale, si ribalta e distrugge l'auto: vivo per miracolo grazie alle cinture

  • Ruba il bancomat alle colleghe di lavoro, paga aperitivi e fa prelievi: incastrato dalla Polizia

  • Dopo l'esplosione al bancomat, pioggia di colpi sui carabinieri: proiettile colpisce l'auto di pattuglia

  • Spese pazze dopo l'assalto alla sala slot: presi a Forlì dopo il colpo da 30mila euro

Torna su
ForlìToday è in caricamento