rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Meteo

"E poi improvvisamente l'estate svaniva": dopo le piogge un risveglio nebbioso in città

La celebre frase che accompagna il finale di "Sapore di mare" sposa benissimo gli umori che hanno accompagnato il risveglio dei forlivesi

"E poi improvvisamente l'estate svaniva. Da ponente arrivavano grandi nuvole grigie cariche di pioggia, e gli odori acri della pineta si tramutavano in folate di vento fredde". Non è arrivato l'alito freddo, ma la celebre frase che accompagna il finale di "Sapore di mare" sposa benissimo gli umori che hanno accompagnato il risveglio dei forlivesi.  E' la nebbia infatti a ricordare che l'estate meteorologica sta per volgere all'epigolo, pronta a cedere il testimone all'autunno meteorologico.

Nell’immaginario collettivo, infatti, la nebbia è il fenomeno meteorologico che viene associato all'autunno e all'inverno. Ma si tratta di un fenomeno che può presentarsi anche d'estate. Dopo le deboli piogge si martedì sera, quello di mercoledì è stato un risveglio particolarmente umido, con foschie dense. Nelle prossime ore non si esclude la formazione di fenomeni temporaleschi. La Protezione Civile dell'Emilia Romagna ha attivato un'allerta meteo "gialla". Flussi occidentali manterranno condizioni di variabilità per tutto il periodo, con precipitazioni che interesseranno il nostro territorio tra sabato e domenica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"E poi improvvisamente l'estate svaniva": dopo le piogge un risveglio nebbioso in città

ForlìToday è in caricamento