menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Militari del 66° Reggimento al lavoro

Militari del 66° Reggimento al lavoro

Neve, l'impegno del del 66° Reggimento Trieste per l'emergenza

Su richiesta delle autorità locali, e a seguito dell’autorizzazione dai comandi militari, l’ impiego delle forze armate del 66° si è visto su tutto il territorio provinciale colpito dalla neve

E’ proprio il caso di dire “Arrivano i nostri!” quando, in questo caso di emergenza neve, sono stati mobilitati anche gli uomini del 66° Reggimento Aeromobile Trieste di Forlì. Su richiesta delle autorità locali, e a seguito  dell’autorizzazione dai comandi militari, l’ impiego delle forze armate del 66° si è visto su tutto il territorio provinciale nelle località di Forlì, Bagno di Romagna, Santa Sofia, Corniolo, Civitella, Rocca S. Casciano, Meldola, Portico di Romagna, Bertinoro, S. Pietro di Romagna, Sarsina, Mercato Saraceno, Castrocaro, Predappio e Fiumana.

Un impegno importante che ha visto, per 12 giorni, l’ impiego anche contemporaneo di 9 squadre di 6 persone ciascuna per lo sgombero di strade al fine del ripristino della viabilità, per lo sgombero della aree prossime a palazzi e luoghi pubblici, strutture sanitarie ed abitazioni private, e per l’evacuazione di famiglie disagiate come quella di venerdì 10 notte quando sono state tratte in salvo una donna, con due figli in tenera età, rimasti isolati nelle campagne nei pressi di Sarsina.

Anche questo intervento del “Trieste” va ad aggiungersi ai tanti effettuati dalle Forze Armate in questa emergenza nazionale: da citare il salvataggio di 700 persone bloccate su di un treno a Cesano nella notte tra il 3 e il 4 febbraio.
E’ da ricordare che i casi di calamità nei quali è stato importante, se non risolutivo, l’ intervento degli uomini e donne con le stellette, vanno dall’ emergenza rifiuti in Campania alla più specialistica azione del Comsubin nella apertura dei varchi con esplosivo durante la ricerca dei dispersi nel naufragio Costa Concordia.
Un pro-memoria sintetico ma significativo per chi valuta in maniera poco opportuna la riduzione di uno strumento operativo e prontamente funzionale come quello delle forze armate.

Questo impegno del Reggimento forlivese è degno di risalto in quanto più della metà della forza è impegnata in Afghanistan. Al comandante del distaccamento del 66° Trieste, Ten.Col. Saverio Iavarone, è già arrivato il ringraziamento ufficiale del comune di Meldola.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento