Neve, temperature sotto zero, ghiaccio sulle strade: Forlì si risveglia in bianco, parecchi i disagi

Non stanno mancando i disagi alla circolazione stradale: diversi i mezzi che si sono intraversati, tra cui per esempio un camion in via Santa Croce

Soffice e leggera. Oscilla tra i 10 e i 12 centimetri il manto nevoso caduto dalla serata di lunedì su Forlì. Complici le basse temperature, con le minime che hanno raggiunto i -5.8 gradi, la neve si è subito trasformata in ghiaccio, rendendo insidioso il transito lungo le strade. Le vie interne sono bianche, mentre le arterie principali sono percorribili compatibilmente con l’emergenza neve in corso, quindi a velocità non sostenuta e facendo molta attenzione alle distanze di sicurezza. La scelta del sindaco Davide Drei si è rivelata opportuna, considerata la difficoltà degli spostamenti all’interno della città ed in periferia.

VIDEO - Lo spettacolo dei tetti imbiancati del centro visti dall'alto
VIDEO - La nevicata della serata in una città semideserta

VIDEO - Tra magia e disagi, ecco la "Forlì siberiana"

Transitano regolarmente gli autobus, equipaggiati da catene, anche se con gravi ritardi. Spazzaneve e spargisale sono in azione nelle vie principali della città secondo quanto stabilito dal piano-neve già da lunedì sera, anche se in molti cittadini sulla nostra pagina Facebook si sono lamentati per il mancato passaggio dei mezzi in alcune vie interne delle zone residenziali e non. Non stanno mancando i disagi alla circolazione stradale: diversi i mezzi che si sono intraversati, tra cui per esempio un camion in via Santa Croce tra Santa Maria Nuova e Forlimpopoli, ma anche nei pressi di via Monda e San Martino in Strada.

La Polizia Municipale dell’Unione della Romagna Forlivese sta pattugliando le strade per verificare la percorribilità. Nel circondario di piazza Saffi (Corso della Repubblica, via delle Torri e Corso Garibaldi) le strade sono invece percorribili senza particolari problemi, con i mezzi costantemente in azione. Una curiosità: Forlì non vedeva così tanta neve dal febbraio 2013, e anche quell'anno era tempo di elezioni politiche.

Al pronto soccorso dell'ospedale Morgagni-Pierantoni non si registrano picchi di accesso causati dal maltempo. Tranne alcuni feriti lievi per incidenti stradali, non vengono segnalati traumi e fratture connessi a scivolamenti sul ghiaccio, né persone soccorse per il freddo e il rischio assideramento. 

Il piano neve è entrato in funzione fin da lunedì sera. Oltre al tradizionale spalamento della neve sulle strade, quest'anno sono in funzione due mezzi speciali, due turbine che provvedono a far cadere la neve che si è raccolta sugli alberi a chioma larga, come i pini, per evitare che si spezzino i rami, come purtroppo è accaduto abbondantemente in passato. Tali mezzi hanno iniziato la loro opera dai pini di viale Roma.

Alea Ambiente. il nuovo gestore del servizio rifiuti, ha comunicato di aver sospeso la raccolta dei rifiuti, nella giornata di martedì, compresa la chiusura delle isole ecologiche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il telefono diventa muto e dal conto spariscono migliaia di euro: quarta truffa sui soldi in banca in un mese

  • Il covid-19 non ferma il progetto di quattro giovani: "Apriamo una pizzeria e puntiamo sulla qualità"

  • Covid-19, 109esima vittima nel Forlivese: è una donna di 80 anni

  • Dal tampone pre-assunzione scopre di essere positivo al covid-19

  • "Voglio farla finita": poliziotti e operatori sanitari salvano la vita ad un 21enne

  • Coronavirus, nel forlivese un nuovo caso ma nessun decesso

Torna su
ForlìToday è in caricamento