menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nicola, centista ai tempi del covid: "L'esame? Sembrava un'interrogazione più difficile. Voglio continuare gli studi in medicina"

"Sono un ragazzo gentile, avventuriero, sognatore e sempre pronto ad aiutare gli altri ma anche timido e un po' ansioso e non ho paura di dire quello che penso", racconta di se

Ha vissuto l'esame di stato più come un'interrogazione più difficile del solito. Nicola Carelli è tra i diplomati dell'istituto "Ruffilli", che hanno completato il percorso di scuola superiore col massimo dei voti. "Sono un ragazzo gentile, avventuriero, sognatore e sempre pronto ad aiutare gli altri ma anche timido e un po' ansioso e non ho paura di dire quello che penso - racconta di se -. Mi piacerebbe viaggiare per il mondo andando alla scoperta di culture, cibi e tradizioni diverse, ma non mi piace pensare molto al futuro perché voglio vivermi il presente".

Come mai ha scelto il Ruffilli?
Ho scelto questa scuola perché così avrei avuto l'occasione di aiutare le persone realizzando protesi e apparecchi in modo da ottenere un bel sorriso,una corretta masticazione e fonetica e quindi facendo felici le altre persone 

Al termine di un anno che rimarrà nella storia si è diplomato col massimo dei voti. Che effetto le fa?
È strano siccome non ho ancora completamente realizzato la cosa poiché l'esame mi è sembrata solo un'interrogazione più difficile e penso che realizzerò solo a settembre, quando non tornerò più a scuola, la conclusione di questo ciclo. 

Qual è il ricordo più bello di questi cinque anni?
Il ricordo più bello di questi cinque anni è stata la mangiata con i professori durante il quinto anno, svoltasi a dicembre poiché è stata la prima mangiata insieme e ci siamo divertiti 

Gli ultimi mesi di lockdown come li ha vissuti?
Sono stati difficili per quanto riguarda il seguire le lezioni attraverso un schermo perché era facile distrarsi, ma è stato semplice vivere nelle solite quattro mura poiché essendo impegnato con lo studio non ci ho dato molta importanza.

Ha chiuso un capitolo, ne aprirà un altro. Cosa prevede?
Vorrei continuare gli studi in medicina e chirurgia, anche se so che è un percorso molto duro e faticoso, ma vorrei fare ciò che mi piace.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento