Mercoledì, 17 Luglio 2024
La nomina

Nominato il successore di Antonio Corona: il nuovo prefetto è Rinaldo Argentieri

Dal 6 novembre 2021 ha ricoperto l'incarico di Prefetto di Ferrara. Ora il trasferimento in Piazza Ordelaffi

Il Consiglio dei Ministri, riunitosi lunedì, ha deliberato la nomina del nuovo prefetto di Forlì-Cesena. Succede ad Antonio Corona all'abruzzese Rinaldo Argentieri. Nato a Chieti il 9 agosto 1959, è laureato in giurisprudenza ed ha conseguito l'abilitazione all'esercizio della professione forense. Dopo una breve esperienza quale liquidatore in primaria compagnia assicurativa, vince il concorso per funzionari nel settore legale dell'Enel, posizione che abbandona con l'ingresso nel 1989 nella carriera prefettizia.
Prima sede la Prefettura di Vicenza, presso la quale è assegnato all'Ufficio di Gabinetto e preposto agli uffici protezione civile, ordine e sicurezza pubblica e Nucleo operativo tossicodipendenze.

Da gennaio 1996 a settembre 2004 è Capo di Gabinetto della Prefettura di Brescia e quindi, da settembre 2004 a luglio 2006 Dirigente dell'Area IV - Immigrazione della Prefettura di Milano, dove si occupa dell'attuazione della legge "Bossi - Fini" e dell'istituzione dello Sportello Unico per l'Immigrazione ed è presidente supplente della Commissione per il riconoscimento dello status di rifugiato presso la stessa Prefettura. Da luglio 2006 inizia una lunga esperienza di vicario coordinatore presso Prefetture di crescente livello d'importanza: a Sondrio fino all'aprile 2008, a Pavia fino a luglio 2012, a Trieste fino al 6 gennaio 2020, dove è stato tra l'altro presidente supplente della Commissione Territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale.

E' stato Commissario prefettizio/straordinario dei Comuni di Chiampo (Vicenza), Costabissara (Vicenza), Ospitaletto (Brescia), Palazzolo sull'Oglio (Brescia), Lonato (Brescia), Trezzano sul Naviglio (Milano) e presidente di numerose Commissioni elettorali circondariali, tra le quali quelle di Brescia, Sondrio, Pavia e Trieste. Dal 2000 alla soppressione (2002) è stato componente dell'Organo Regionale di Controllo di Brescia (con competenza sugli atti degli enti locali delle province di Brescia, Bergamo, Mantova e Cremona). Da ottobre 2010 a marzo 2011 è stato coordinatore della Commissione d'indagine istituita dal Prefetto di Pavia per l'accertamento di eventuali infiltrazioni e condizionamenti della criminalità organizzata presso l'Azienda Sanitaria Locale di Pavia.

Da novembre 2014 a gennaio 2020 è stato componente del Consiglio di amministrazione (poi del Consiglio d'indirizzo) del Collegio del Mondo Unito dell'Adriatico di Duino Aurisina, in rappresentanza del Commissario del Governo nella Regione Friuli Venezia Giulia. E' iscritto all'Albo dei docenti della ex - S.S.A.I. per la materia dell'immigrazione. Nominato Prefetto nel Consiglio dei Ministri del 21 dicembre 2019, il 7 gennaio 2020 si è insediato alla guida della Prefettura di Matera. Dal 6 novembre 2021 ha ricoperto l'incarico di Prefetto di Ferrara. Ora il trasferimento in Piazza Ordelaffi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nominato il successore di Antonio Corona: il nuovo prefetto è Rinaldo Argentieri
ForlìToday è in caricamento