"Non resistevo più a casa": decine di "furbetti" stanati dall'Arma nelle ultime ore

Sabato sera è stata organizzata una serie di posti di controllo lungo le strade principali della città mercuriale

"Sono uscito per ricaricare il telefono". "Avevo una cena con un amico". "Non resistevo più a casa". Queste le scuse presentate ai Carabinieri della Compagnia di Forlì nell'ultima tornata di controlli finalizzati a verificare il rispetto delle norme contro la diffusione del covid-2019. Sabato sera è stata organizzata una serie di posti di controllo lungo le strade principali della città mercuriale, in cui è stato controllato un centinaio di utenti quasi tutti in regola con l’autocertificazione. Sono una decina i "furbetti" stanati i quali, oltre ad essere sprovvisti dell’autocertificazione, hanno fornito delle scuse inattendibili e banali.

L’operazione ad alto impatto rientrante nel noto dispositivo denominato “Covid-19” è stata svolta dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Corso Mazzini e da tutte le stazioni dipendenti, con un impiego massiccio di militari controllo, che verrà ripetuto nei prossimi giorni in virtù proprio del termine di quarantena che ci sarà prossimamente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La salvaguardia e la tutela della collettività rimane, come sempre, l’obiettivo primario che si traduce in azioni rapide e concrete a protezione della società ripristinando la legalità e l’ordine turbato contro ogni forma di reato, attivando localmente ogni azione di contrasto e controllo nei dispositivi di prevenzione e sicurezza, presso tutti gli obiettivi sensibili individuati - spiegano dall'Arma -. L’attenzione del Comado Compagnia Carabinieri di Forlì rimane alta e costante sull’intera giurisdizione di competenza al fine di garantire la massima vicinanza al cittadino in questo particolare periodo, procedendo a rigorosi controlli al fine di assicurare che tutti rispettino scrupolosamente le prescrizioni imposte normativamente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata non abbandona Corso Garibaldi: nuovo colpo al Lotto con un terno

  • La Bidentina si macchia di sangue: schianto contro un albero, perde la vita sotto gli occhi della fidanzata

  • Coronavirus, ci sono i primi due studenti positivi: nessuna chiusura di classi e scuole

  • Morto sulla Bidentina, Andrea superò un grave incidente. La sua esperienza per un progetto per giovani

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: nuovi contagiati riconducibili a focolai già noti

  • Commando armato assalta una villa: minuti di terrore per una famiglia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento