menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inizia la scuola, nonni vigile pronti: quest'anno ci sono anche la "nonna vigilessa" uno straniero

Riparte l'anno scolastico e loro, puntuali, torneranno a rendere più sicura la viabilità e gli attraversamenti pedonali davanti alle scuole. Si tratta dei nonni vigile

Riparte l'anno scolastico e loro, puntuali, torneranno a rendere più sicura la viabilità e gli attraversamenti pedonali davanti alle scuole. Si tratta dei nonni vigile, la cui esperienza di volontariato si rinnova anche quest'anno, con alcune novità: arriva anche la prima “nonna vigilessa” e il contributo di un cittadino pakistano. 

Alcuni di loro vantano una esperienza ultradecennale ma non mancano alcune new entry. Genitori, insegnanti e bambini potranno contare su ben 16 "speciali affiancatori" che giorno dopo giorno diventeranno persone di fiducia per entrare e uscire da scuola in tranquillità e sicurezza. I Nonni Vigile svolgono infatti un'attività molto preziosa: agevolano e controllano l’attraversamento degli alunni sui passaggi pedonali in prossimità delle scuole. Lo faranno con pazienza e cortesia perché la giornata scolastica possa essere la migliore possibile e perché anche quel momento sia educativo. La squadra è composta da 16 persone fra i 55 e gli 80 anni e accoglie per la prima volta anche una signora e un cittadino di origini pakistane. La collaborazione dei genitori affinchè il servizio sia "quasi perfetto" è sempre fondamentale; il loro "buon esempio", infatti, vale più di ogni altra cosa. Il loro rispetto delle norme previste per la sicurezza dei bambini e degli adulti e le normali regole di convivenza (usare cinture di sicurezza e seggiolini, non parcheggiare sulle strisce pedonali o sui marciapiedi, o negli stalli riservati ai disabili, rispettare il ruolo della PM come dei nonni Vigile...) inciderà molto sul comportamento dei bambini e ragazzi anche in altri contesti.

I nonni vigile ricevono alcune ore di formazione e affiancamento a cura della Polizia Municipale dell'Unione dei Comuni della Romagna Forlivese e un compenso poco più che simbolico dal Comune di Forlì. Il coordinamento del servizio è svolto dalla PM. Gli aspetti amministrativi sono curati dall'Unità Partecipazione del Comune di Forlì. Il costo dell'iniziativa per le casse comunali è di circa 25mila euro per assicurazione, divise, attrezzatura e rimborso.

VIDEO - I decani dei nonni vigile: "Lo facciamo da vent'anni"

Commenta l'assessore alla Partecipazione Andrea Cintorino, che ha presentato l'iniziativa assieme all'assessore alle Politiche educative Paola Casara: “Vorrei esprimere prima di tutto la mia profonda gratitudine ai nostri nonni, che sono i veri protagonisti di questo progetto realizzato in sintonia con l’Assessorato alle politiche scolastiche, la polizia municipale e l’unità partecipazione del Comune di Forlì. Li ringrazio perché se essere genitore è senza dubbio il mestiere più difficile al mondo, mi sento di dire con assoluta onestà che senza il supporto dei nonni, senza la loro guida e la loro esperienza, ogni mamma e ogni papà faticherebbe il doppio e ogni famiglia sarebbe orfana di un muro portante. Quindi grazie a loro, grazie ai nonni, che anche per quest’anno anno scolastico indosseranno la ‘pettorina’ di angeli custodi dei nostri figli”.
 
Che cosa occorre? Avere un po' di tempo libero, essere pensionati... o quasi, avere un'età fra i 55 e gli 80 anni, essere pazienti e autorevoli.
Fra le attenzioni che abbiamo ritenuto opportune fin dall'anno scorso, oltre al divieto di fumare in presenza dei bambini, è richiesto un certificato di idoneità psicofisica e non aver riportato condanne o sanzioni interdittive che riguardino in particolare il rapporto con i minori (verifica effettuata direttamente dall'Unità Partecipazione). Alla chiusura dell'avviso pubblico sono pervenute 19 domande (di cui 16 diventeranno nonni vigili attivi); un numero più che sufficiente per soddisfare le esigenze di tutte le scuole.

Le Scuole che godranno di questa risorsa speciale sono 14, due in più degli anni scorsi: 
• Scuola Primaria L. Tempesta Via Tevere - Cava;
• Complesso scolastico Vie Sapinia e Valeria - Romiti;
• Scuola Primaria D. Peroni Via Castel Latino - Vecchiazzano;
• Scuola Primaria G. Rodari ingresso Via Ca' Rossa - Ca' Ossi;
• Scuola Secondaria di primo grado Zangheri Via Ribolle - Ca' Ossi;
• Scuola Primaria Melozzo - Via Turati;
• Scuole Primarie Manzoni e S. Maria del Fiore ingresso Via Ravegnana - Foro Boario;
• Scuole Orceoli - Via Ravegnana intersezione con rotonda P.le Maria Mazzini;
• Scuola Primaria R. Rivalta Via Cerchia - Bussecchio;
• Scuola Primaria A. Rivalti Via Baldraccani - Ronco;
• Scuola Secondaria di primo grado Palmezzano - V.le della Libertà;
• Scuola Primaria Dante Alighieri - Via della Grata;
• Scuola Primaria e Secondaria di primo grado - San Martino in Strada;
• Scuola Primaria Manzoni - Via Gorizia - Col di Lana;

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento