Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Norme anti-coronavirus, i droni tornano a volare. E le telecamere scovano un assembramento

Sono stati controllati oltre 700 esercizi commerciali ed identificate 294 persone, 19 delle quali sono state sanzionate

Sono complessivamente 38, 22 il sabato e 16 la domenica articolate in tre turni, le pattuglie "covid" della Polizia Locale che sono state impegnate nei controlli finalizzati al rispetto delle norme finalizzate a contrastare la diffusione del coronavirus. Sono stati controllati oltre 700 esercizi commerciali ed identificate 294 persone, 19 delle quali sono state sanzionate poichè sorprese in giro senza una valida giustificazione. Una persona è stata multata per essersi recata a fare la spesa fuori in un altro territorio comunale.

"I servizi sono stati ampliati e consolidati non solo a Forlì, ma anche nei territori dell'Unione dei Comuni del Forlivese - spiega il vicecomandante della Polizia Locale, Andrea Gualtieri -. Domenica in particolare sono stati svolti servizi di pattugliamento mirati sul territorio comunale di Premilcuore e Predappio". Domenica è tornato ad alzarsi anche il drone dopo il temporaneo stop del Viminale. I dispositivi radiocomandanti possono essere impiegati con il via libera della Prefettura.

"Sono stati effettuati controlli aerei dopo alcune segnalazioni in merito alla presenza di persone nelle aree verdi non recintate su alcuni quartieri del forese, ma non sono state elevate sanzioni", chiarisce Gualtieri. Sabato tre persone sono state multate grazie all’allert-system, il sistema di videosorveglianza che segnala alla centrale della Polizia Locale gli assembramenti sospetti.

"Questa nuova applicazione ha consentito di individuare un assembramento di persone in via Paradiso, in centro storico. La centrale ha allertato due pattuglie, che hanno sanzionato tre soggetti che si trovavano in quella zona senza una giustificazione", spiega il vicecomandante della Polizia Locale.

"Il sistema da noi adottato a Forlì - dice il vicesindaco con delega alla Sicurezza, Daniele Mezzacapo - è un ulteriore messo in campo per tutelare al massimo la salute della comunità". C'è chi segnala anche chi segnala assembramenti nelle aree condominiali, ma non possono essere considerate di pubblica via. Insomma, nessuno verrà ad elevare sanzioni. Tuttavia l'invito per tutti è il solito: "Le regole vanno osservate allo stesso modo e con buonsenso, mantenendo la distanza di un metro ed indossando la mascherina se ci sono più persone".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Norme anti-coronavirus, i droni tornano a volare. E le telecamere scovano un assembramento

ForlìToday è in caricamento