Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Norme anti-coronavirus, la Polizia Locale intensifica i controlli. Mezzacapo: "Ce la stiamo mettendo tutta"

Domenica il drone sarà impiegato sia dal turno di pattugliamento del mattino che del pomeriggio

La Polizia Locale dell'Unione dei Comuni della Romagna Forlivese intensificherà i controlli finalizzati al rispetto delle ordinanze e dei decreti finalizzati al contrasto della diffusione del coronavirus. Lo ha annunciato il vicesindaco con delega alla Sicurezza, Daniele Mezzacapo, informando che sedici pattuglie saranno impegnate in tutto il territorio dell'Unione in tre turni dalle 7 all'una di notte. Sabato e domenica si alzeranno i droni per evitare gli assembramenti. "Dobbiamo continuare a rispettare le regole - è l'appello del vicesindaco -. Noi ce la stiamo mettendo tutta. Chiediamo uno sforzo a tutti i forlivesi. Assieme passiamo questo momento".

Solo mercoledì sono state identificate quasi cento persone, tre delle quali sono state denunciate per l'articolo 650 del codice penale per non dato una plausibile giustificazione nell'autodichiarazione. Sono stati inoltre oltre 140 gli esercizi controllati. Tutti chiusi e nessuna sanzione. Giovedì mattina il personale in divisa ha invece avviato un'attività informativa agli esercenti sulla nuova ordinanza regionale firmata dal governatore Stefano Bonaccini e che stabilisce che l’apertura degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande che sono collocati nelle aree di servizio e di rifornimento carburante è consentita unicamente lungo la rete autostradale e lungo la rete delle strade extraurbane principali.

Domenica, conferma il vicecomandante della Polizia Locale, Andrea Gualtieri, il drone sarà impiegato sia dalla pattuglia del mattino che del pomeriggio: "Vigilieremo sui parchi chiusi da giorni e aree verdi non recintate, ma dove sono stati installati dal Comune dei cartelli informativi dal Comune". Proseguono inoltre i controlli delle pattuglie stradali per verificare che le autocertificazioni presentate dai conducenti siano conformi ai noti motivi che autorizzano gli spostamenti. Attenzione anche sui senza tetto. Nei giorni scorsi l'assessore al Welfare, Rosaria Tassinari, si è attivitata con la Protezione Civile e la Caritas diocesana di Forlì per mantenere aperti i dormitori notturni, continuando a garantire la somministrazione di bevande e alimenti attraverso l’utilizzo di appositi contenitori usa e getta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Norme anti-coronavirus, la Polizia Locale intensifica i controlli. Mezzacapo: "Ce la stiamo mettendo tutta"

ForlìToday è in caricamento