menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Novena della Madonna del Fuoco in preparazione alla festa

E' iniziata martedì mattina, alle 6.30, con la celebrazione eucaristica presieduta dall'ottuagenario don Livio Lombardi, la "novena" dedicata alla Madonna del Fuoco

E’ iniziata martedì mattina, alle 6.30, con la celebrazione eucaristica presieduta dall’ottuagenario don Livio Lombardi, predecessore di don Quinto Fabbri alla guida pastorale del Duomo, la “novena” dedicata alla Madonna del Fuoco. Seguendo un canovaccio risalente al 1752, l’anno di composizione della Novena tutt’ora in vigore da parte di padre Gesuita Bombarda, tutti i giorni e sino alla vigilia della festa, in programma sabato 4 febbraio, la cappella seicentesca in Cattedrale dedicata alla patrona sarà teatro di preghiere, catechesi e canti in preparazione alla solennità religiosa.

Ogni mattina è prevista la celebrazione della santa messa alle 6.30, alle 8, alle 9 e alle 11.15. Quest’anno, la predica delle 10.30 è appannaggio di don Giacomo Ruggeri, direttore dell’Ufficio Comunicazioni sociali della Diocesi di Fano. Nel pomeriggio si segnala la recita del Rosario alle 17.30, seguita alle 18, dalla liturgia eucaristica affidata al vescovo monsignor Lino Pizzi. L’avvento di don Quinto Fabbri a parroco del Duomo, formalizzato nel giugno scorso, non ha modificato le novità rituali già introdotte nel 2011. A cominciare dalla concentrazione, nella giornata di venerdì 27 gennaio, del pellegrinaggio dei Vicariati (le 10 zone omogenee in cui si ripartisce il territorio della Diocesi di Forlì-Bertinoro), con appuntamento direttamente in Cattedrale alle 20.15, preceduto da una sosta davanti al monastero del Corpus Domini, da due secoli e mezzo dimora riservata delle Clarisse Urbaniane.


Anche quest’anno in primo piano le associazioni e i movimenti ecclesiali: martedì 24, alle 18, spazio al Movimento per la Vita, mercoledì 25 all’Unitalsi, giovedì 26 al Centro Volontari della Sofferenza-Cvs, venerdì 27 all’Associazione “Comunità Papa Giovanni XXIII”, sabato 28 a Comunione e Liberazione, domenica 29, alle 17.30, al Rinnovamento nello Spirito, lunedì 30, alle 18, al Gruppo Preghiera di Montepaolo, martedì 31 ai Salesiani, e infine, mercoledì 1 febbraio al Cammino Neocatecumenale. Degna di nota, alle 16 di domenica 29 gennaio, la Fiorita, l’omaggio floreale alla patrona da parte dei bambini delle scuole materne ed elementari forlivesi, con partenza dalla chiesa di San Filippo alle 15.30 e arrivo in piazza del Duomo, ai piedi della colonna della Madonna del Fuoco, sormontata dalla statua di marmo della Vergine con il Bambino. Nella notte della vigilia si rinnoverà il suggestivo rito dell’accensione dei lumini sugli usci e i davanzali delle finestre, in ricordo del prodigioso incendio divampato nella notte fra il 4 e il 5 febbraio 1428 nella scuola del maestro Lombardino da Riopetroso, da cui è scaturita l’immutata devozione tutta forlivese per la madre celeste

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento