Nuove risorse economiche per chi è in difficoltà a pagare l'affitto, circa mille nuovi beneficiari

Il Comune di Forli' vara una serie di misure di sostegno, tra contributi per il canone e incentivi alla loro rinegoziazione, in modo da arginare l'impatto dell'emergenza sanitaria da Covid-19

 Andare incontro alle necessita' di circa 1.000 famiglie in difficolta' a pagare l'affitto. Con questo obiettivo e avvalendosi di risorse proprie, regionali e statali, il Comune di Forli' vara una serie di misure di sostegno, tra contributi per il canone e incentivi alla loro rinegoziazione, in modo da arginare l'impatto dell'emergenza sanitaria da Covid-19. Una prima tranche di fondi regionali da 290.000 euro, spiega l'assessore al Welfare Rosaria Tassinari, ha permesso di dare una mano a 304 famiglie. Ora, dal prossimo 21 settembre, si apre un nuovo avviso grazie ad ulteriori 410.000 euro in arrivo da Viale Aldo Moro. Con il Comitato di distretto e i sindacati, prosegue l'assessore, sono state concordate le modalita' di erogazione. Meta' del fondo, entra nel dettaglio Tassinari, sara' utilizzato per lo scorrimento della graduatoria predisposta con l'avviso pubblico di marzo. In modo da raggiungere 238 famiglie per un contributo complessivo di circa 214.000 euro. L'altro 50% verra' invece diviso tra due avvisi pubblici in pubblicazione appunto il prossimo 21 settembre per i quali fara' fede la data di presentazione, solo online, delle domande che saranno accolte in base all'ordine di arrivo. Il primo avviso, con il 25% del fondo complessivo, consente di ottenere un contributo per l'affitto per i nuclei familiari con Isee tra 0 e 3.000 euro e per quelli con Isee da 3.000 a 35.000 euro e che hanno subito un disagio economico a causa del coronavirus. L'altro 25%, continua la titolare del Welfare, viene invece assegnato alla rinegoziazione dei canoni di affitto in base a un accordo con i proprietari di casa. 

Il contributo, tra i 1.500 e i 3.000 euro, verra' rilasciato sulla base di un taglio del 20% per i canoni liberi e del 10% per quelli concordati, senza modifica del contratto; oppure di una riduzione del canone con modifica del contratto da libero a concordato; o ancora sulla base della stipula di un nuovo contratto per l'affitto concordato di un alloggio sfitto. Cosi', sottolinea Tassinari, da "fare ripartire il meccanismo di locazione per contratti piu' brevi", in particolare per gli studenti. La platea delle famiglie raggiunte dovrebbe cosi' arrivare a 700. Ci sono poi i 210.000 euro del Fondo comunale casa: fin qui sono stati erogati 94 contributi per 89.000 euro, di cui 11 per il pagamento di caparre per nuovi contratti, 35 per l'affitto e 48 per transazioni relative a posizioni con morosita'. Restano dunque da assegnare circa 120.000 euro. Infine, per quanto riguarda il fondo da risorse statali per la morosita' incolpevole, quest'anno sono stati assegnati 14 contributi per poco piu' di 47.000 euro. Si tratta, conclude Tassinari, di "misure straordinarie per chi non e' nelle sacche di poverta' gia' seguite dai Servizi sociali, un sostegno quanto mai necessario" attraverso il quale si puo' arrivare a "sostenere un migliaio di nuclei". E in arrivo per le famiglie ci sono "anche altre misure per rimanere loro accanto in un autunno che si annuncia difficoltoso".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Da ultimo si è convenuto di attivare a breve un tavolo territoriale di confronto sulle politiche abitative coinvolgendo le Organizzazioni di categoria che rappresentano i proprietari di alloggi, le Organizzazioni Sindacali Confederali e degli inquilini, la Provincia e la Prefettura al fine di informare tutti in merito agli accordi territoriali operativi nel nostro territorio e per favorire la immissione nel mercato delle locazioni di alloggi attualmente sfitti attraverso contratti concordati.", aggiunge un comunicato congiunto di Cgil, Cisl e Uil Forlì, con le categorie per gli inquilini Sunia-Cgil, Sicet-Cisl E Uniat-Uil.  (Agenzia Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tabaccheria ancora baciata dalla fortuna, nuovo terno al Lotto: "Forse una data di nascita"

  • Coronavirus, ecco il nuovo dpcm punto per punto: ristoranti chiusi alle 18. Stop per palestre, cinema e teatri

  • Da Forlì parte la ribellione delle palestre: "Se imporranno la chiusura, non chiuderemo"

  • Coronavirus, due insegnanti e tre studenti infettati: classe dell'asilo in quarantena

  • Meldola in lutto per la scomparsa di Stefanino, il sindaco: "Una figura speciale per tutti"

  • Non paga i debiti della propria azienda: l’imprenditore creditore assolda i killer per ucciderlo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento