menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo anno e nuovo inizio per il "Pellegrino Artusi": entro giugno si concludono i lavori di riqualificazione

"Si tratta di un'occasione preziosa - commenta Mariella Pieri, dirigente scolastico dell'Istituto - dedicata all'informazione e all'orientamento dei ragazzi alla vigilia di una scelta che condiziona in maniera significativa il futuro della loro vita sociale e lavorativa"

Per l'istituto di istruzione superiore "P. Artusi" di Forlimpopoli il nuovo anno si apre con il terzo appuntamento dell'open day previsto per sabato dalle ore 15 alle 18 che, confermando la formula delle prime due giornate, si svolgerà nel pieno rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid e secondo le modalità organizzative reperibili sul sito della scuola (www.iisforlimpopoli.edu.it). In quella giornata, agli alunni delle scuole secondarie di primo grado e alle loro famiglie che avranno preventivamente compilato il modulo di prenotazione verrà illustrato il piano dell'offerta formativa dell'Istituto Alberghiero "P. Artusi", articolato nei suoi 4 indirizzi (enogastronomia cucina, servizi di sala e vendita, arte bianca e pasticceria, accoglienza turistica), e del Liceo delle Scienze Umane "V. Carducci", nell'indirizzo Scienze Umane e nell'opzione Economico-Sociale.

"Si tratta di un'occasione preziosa - commenta Mariella Pieri, dirigente scolastico dell'Istituto - dedicata all'informazione e all'orientamento dei ragazzi alla vigilia di una scelta che condiziona in maniera significativa il futuro della loro vita sociale e lavorativa. In più, visto il momento di incertezza e criticità che come paese e come sistema scuola stiamo attraversando, ritengo che sia tanto più urgente e necessario far sentire la nostra vicinanza di educatori alle famiglie e ai ragazzi infondendo loro nuovi stimoli e fonti di ispirazione così da aiutarli ad avere fiducia e speranza nel futuro".

"Inoltre - continua la professoressa Pieri - ci tengo a ricordare che, anche quest'anno, i dati di Eduscopio raccolti dalla Fondazione Agnelli hanno confermato il nostro istituto al primo posto tra le scuole della provincia che meglio preparano al mondo del lavoro, valutando per i professionali, il tasso di occupazione e per i licei le performance universitarie dei diplomati e la coerenza tra percorso formativo svolto e sbocco lavorativo. Nonostante le iscrizioni per il nuovo anno scolastico si siano aperte soltanto pochi giorni fa, numerose sono già le famiglie che hanno manifestato e stanno manifestando la loro preferenza e fiducia verso il nostro Istituto e questo ci riempie di orgoglio e ci stimola a proseguire in questa direzione, ricompensandoci di tutti gli sforzi organizzativi e gli ingenti investimenti compiuti".

"Altra nota positiva con cui si apre il nuovo anno riguarda l'andamento del cantiere aperto nella sede centrale dell'Istituto Alberghiero dove - sottolinea Pieri - i lavori di consolidamento strutturale stanno procedendo celermente. Malgrado la sospensione a marzo dovuta all'emergenza Covid e la ripresa a giugno, si prevede con ragionevole attendibilità, che il cantiere terminerà entro giugno, così da poter rientrare a settembre con la scuola interamente agibile in tutti i suoi spazi, inclusi tutti i laboratori. In particolare, il sopralluogo svoltosi il 16 dicembre scorso, alla presenza della ditta esecutrice e dell'ingegner Rivalta, incaricato dalla Provincia alla direzione dei lavori, ha evidenziato che gli interventi relativi al rifacimento e consolidamento del tetto sono terminati dopo la sostituzione delle travi in legno non più idonee con nuove coperture in legno, sempre rispettando la struttura dell'edificio originale in accordo con la Sovrintendenza".

"Nel frattempo - conclude il dirigente scolastico - anche in queste settimane in cui, visto l'andamento dei contagi, la giunta regionale ha disposto lo slittamento al 25 gennaio della ripresa della frequenza in presenza per il 50% degli alunni delle superiori, la scuola continua a rimanere viva e attiva con la didattica a distanza, svolta dai docenti da scuola in virtù del grande potenziamento della rete informatica e delle risorse tecnologiche su cui abbiamo investito in questi mesi. Inoltre, grazie ad una nuova completa riorganizzazione oraria, è garantita la frequenza in presenza delle attività di laboratorio, quelle più fortemente caratterizzanti la nostra realtà scolastica e così importanti per sostenere la motivazione nei ragazzi. E in tempo di Open Day, poter assicurare i laboratori si rivela tanto più fondamentale se si considera che l'aspetto fortemente pratico della nostra didattica risulta essere proprio il fattore all'origine della scelta del percorso al termine della terza media. In più, non dimentichiamo che la scuola offre l'opportunità di frequentare le lezioni in presenza agli alunni più fragili, quelli con bisogni educativi speciali. Proposta che ha accolto circa una ottantina di ragazzi su un totale di 170, confermando il grande impegno del nostro istituto a favore dell'inclusione di coloro che si trovano in condizioni di svantaggio e a maggior rischio di dispersione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento