Nuovo asfalto per via Mazzatinti e via Quarantola: partono i lavori

Per consentire l'opera saranno attivati provvedimenti temporanei di modifica e limitazione della circolazione e della sosta

Nuovo asfalto per un tratto di via Mazzatinti ed un tratto di via Quarantola. I lavori avranno inizio venerdì, salvo condizioni meteo avverse, e si protrarranno per circa quattro giorni lavorativi. Per consentire l'opera saranno attivati provvedimenti temporanei di modifica e limitazione della circolazione e della sosta, oltre a restringimenti della carreggiata e a indicazione di deviazione su percorsi alternativi. In particolare verrà istituita la circolazione a un senso unico sulla via Mazzatinti (nel tratto da via Campo degli Svizzeri a via Quarantola) e sulla via Quarantola (da via Mazzatinti a viale Risorgimento), con direzione di marcia da via Campo degli Svizzeri a viale Risorgimento. L'Impresa Esecutrice dispone dell'ordinanza necessaria ed è incaricata di predisporre a propria cura e spese la idonea segnaletica di cantiere, di indicazione dei percorsi alternativi, oltre alla regolamentazione del traffico attraverso i propri “movieri” o impianto semaforico.

Potrebbe interessarti

  • Sos matrimonio estivo: come vestirsi per essere al top

  • Aperitivi a Forlì: 5 locali per un happy hour all'aria aperta

  • Niente aria condizionata in casa? Ecco 5 consigli per non sentirne troppo la mancanza

  • Sfratto per gli scarafaggi: come allontanarli da casa una volta per tutte

I più letti della settimana

  • Investite su viale Roma: due giovani ferite, una portata con l'elicottero a Cesena in gravi condizioni

  • Liceo Scientifico, una vacanza oltre l'8 per 370 studenti: l'elenco dei bravissimi

  • Arrivano le prime bollette di Alea, ma in molti ancora non vedono il risparmio: ecco i motivi

  • Grave incidente in viale Roma: atterra anche l'elimedica

  • In preda all'alcol litiga con la madre e poi si lancia dalla finestra di casa: è in prognosi riservata

  • Incidente nel pomeriggio sul tratto forlivese dell'A14: lunghi incolonnamenti

Torna su
ForlìToday è in caricamento