Un altro predappiese in Rianimazione. è il secondo. Il sindaco ai cittadini: "Restate a casa"

"Dobbiamo cercare di contenere al massimo il numero dei contagiati - è l'appello dell'amministrazione comunale -. Siamo vicini ai malati e alle loro famiglie"

Quinto caso di positività al coronavirus nel Comune di Predappio. Lo rende noto l'amministrazione comunale. Si tratta di un uomo ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale "Maurizio Bufalini" di Cesena. Secondo le prime informazioni non avrebbe legami diretti coi casi già noti di Predappio, che riguardano essenzialmente la famiglia di un vigile del fuoco. L'uomo è finito ricoverato nella serata di giovedì e il nuovo caso grave è stato notificato al sindaco Roberto Canali. "Dobbiamo cercare di contenere al massimo il numero dei contagiati - è l'appello dell'amministrazione comunale -. Siamo vicini ai malati e alle loro famiglie". Dal Comune un invito ad "uscire solo per reali necessità. Lo dobbiamo fare per noi, lo dobbiamo fare per i nostri cari". Il sindaco sottolinea come "nel nostro comune si sta muovendo la fondamentale macchina della solidarietà che ci ha sempre contraddistinto. Oltre a questo è necessario essere responsabili e fare dei sacrifici questo week-end e la prossima settimana".

Ribadisce il sindaco: "L'unico modo per poter contrastare la diffusione di questo virus è stare a casa. Le forze dell'ordine stanno facendo i dovuti controlli e vi invito alla massima collaborazione per non incorrere in sanzioni di valenza anche penale per chi infrange le regole". Canali chiarisce anche alcuni quesiti dei cittadini: "Su una domanda frequente, ovvero quella della possibilità di fare attività fisica, ad oggi l’attività motoria all’aperto è consentita purché non in gruppo e la bicicletta può essere usata per i propri spostamenti, al pari degli spostamenti in auto, e quindi esclusivamente per le tre motivazioni indicate (lavoro, sanità, necessità). Occorre però anche tenere presente che è necessaria l’Autocertificazione anche per muoversi a piedi, che rimane possibile sempre e solo in caso di necessità, per motivi medici e di lavoro. Al di là delle norme voglio sottolineare che la gravità del momento richiede di dare la più seria e responsabile esecuzione alla regola generale che ci impone di stare in casa".

"Capisco la “voglia” di praticare sport, ma in questa situazione l'anima sportiva, fino a ieri auspicata, andrebbe messa da parte. La serietà del momento ci impone di fare tutto quanto possibile per evitare situazioni di rischio diretto o indiretto e di rispettare la massima sicurezza dei nostri concittadini. Quindi, stiamo, pronti a ripartire con maggior euforia e stimoli quando tutto, anche grazie allo sforzo di ognuno, sarà risolto".

Continua l'azione al fianco dei cittadini anziani: "Il Comune in collaborazione con alcune associazioni del territorio e dell’istituto comprensivo ha contattato tante persone sole e ha messo in moto una rete di aiuto e sostegno In questo momento, in cui il senso di Comunità deve essere rafforzato per renderci utili gli uni agli altri, rivolgiamo un appello a tutti, ma soprattutto ai giovani, a mettersi a disposizione per aiutare parenti, amici, vicini di casa a svolgere le commissioni necessarie, quali ritirare la spesa o i farmaci o pagare una bolletta".

"In quest’ottica, chiediamo ai giovani di mettere a disposizione delle persone più anziane le tecnologie e conoscenze informatiche che si rilevano molto utili per accedere ai servizi e per diffondere le notizie e le informazioni che, mi raccomando, devono essere prese in considerazione solo quando provengono dai canali ufficiali. Sono certo che con l'aiuto, la disponibilità e il senso civico di tutti riusciremo a superare questo momento e a contenere al massimo il contagio. Grazie a tutti voi per la collaborazione", conclude.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La filiale Unicredit di Predappio resterà chiusa. E' funzionante il servizio bancomat. La filiale di Intesa San Paolo resterà aperta nelle mattine di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 13 - la filiale di Poste Italiane potrebbe subire chiusure o riduzioni di orario che verranno comunicate - il centro Alea resterà chiuso Il Comune ha deciso di mantenere i cimiteri e i parchi aperti. Dalla prossima settimana partirà nelle strade più frequentate un servizio di sanificazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dalla quaterna al terno: la Dea Bendata trova casa in Corso Garibaldi, nuova gioia col Lotto

  • Attacco di recensioni negative, il ristorante pubblica un cartello contro gli "haters"

  • Incidente sulla Cervese, ci sono feriti: lunghe code di auto nel rientro dalla riviera

  • Dove mangiare a Cesenatico? La top 5 dei ristoranti di pesce

  • Giovani e coronavirus, Vicini: "La perdita di gusto e olfatto non va sottovalutata. Serve consapevolezza"

  • Grande Fratello, fisico scolpito per Denis Dosio: sette mesi tra dieta e allenamenti, "Ammetto che è tosta"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento