Nuovo Dpcm, sospese le attività nella piscina e negli impianti sportivi comunali

"E' possibile praticare attività motoria esclusivamente all'aperto in forma individuale, nel rispetto del distanziamento e senza alcuna forma di assembramento", viene spiegato

A partire da venerdì, con l'entrata in vigore delle nuove disposizioni introdotte dall'ultimo Dpcm in materia di emergenza Covid, anche a Forlì e Cesena verranno sospese tutte le attività all'interno della piscina comunale e degli impianti sportivi e delle palestre comunali, anche in gestione.  "Il Decreto del Presidente del consiglio dei Ministri del 3 novembre - commentano gli assessori allo sport dei due Comuni, Daniele Mezzacapo e Christian Castorri - dispone che il Coni definisca gli eventi e le competizioni riconosciuti di interesse nazionale e, quindi, consentiti".

"Ciò diventa fondamentale anche per consentire gli allenamenti in preparazione a tali competizioni. Attualmente, in relazione alla zona di rischio in cui è collocata la nostra Regione, è possibile praticare attività motoria esclusivamente all'aperto in forma individuale, nel rispetto del distanziamento e senza alcuna forma di assembramento - proseguono -. E' interdetto comunque l'uso degli spogliatoi interni".

"Le stesse informazioni - concludono i due assessori - le abbiamo trasmesse alle associazioni sportive delle nostre città, specificando che, fino a che il Coni non si esprimerà, ogni attività sportiva all'interno di impianti è da considerarsi sospesa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento