rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Dal lockdown l'idea di aprire un nuovo locale: Piazza Cavour si conferma sempre più il polo del gusto e della socialità

A scommettere in questo angolo di centro storico sono Fausto Ravaioli, Andrea Cortesi e Marino Ricci, gli stessi che da sette anni gestiscono anche il Circolo Asioli in Corso Garibaldi

Piazza Cavour si conferma come il polo del gusto. E' "Erbe 47" ad aver ridato vita ad una vetrina spenta fino a pochi giorni fa, dove era ospitato un bar. A scommettere in questo angolo di centro storico sono Fausto Ravaioli, Andrea Cortesi e Marino Ricci, gli stessi che da sette anni gestiscono anche il Circolo Asioli in Corso Garibaldi. Un'idea che si accesa nel bel mezzo del periodo peggiore della pandemia da covid-19, quando il lockdown costringeva tutti all'inattività: "Siamo stati chiusi più di otto mesi, perchè potevamo tenere aperto solamente in "zona bianca" - racconta Andrea Cortesi, uno dei tre soci insieme a Fausto Ravaioli e Marino Ricci -. Abbiamo conosciuto chi gestiva la precedente attività, intenzionata a chiudere, e da lì è partita la trattativa che si è arenata per alcuni mesi perchè la titolare del locale vive a Sidney da tre anni".

La burocrazia ha rallentato il decollo del progetto: "L'ambasciata italiana in quel periodo era chiusa per il lockdown, la procedura è stata lunghissima perchè le cose andavano avanti solo via e-mail - spiega Cortesi -. Quindi abbiamo dovuto attendere otto mesi per avere una firma per la procura e rilevare l'attività". Chiusa questa fase, si è aperta quella entusiastica progettuale: "Crediamo nel lavoro che facciamo e crediamo in questa piazza. Abbiamo rifatto tutto l'arredamento, rinnovato i muri, oltre alla riqualificazione dell'impianto idraulico. In tre mesi, avvalendoci della competenza di Perugini Arredamenti, è stato completato il tutto". L'inaugurazione ufficiale è avvenuta sabato sera: "Cominciamo con le colazioni alle 6.30 nei giorni di mercato, sette dal martedì al giovedì, mentre le serate possono prolungarsi anche fino a mezzanotte, sopratutto durante la bella stagione".

"Erbe 47" si è già integrato nel salotto enogastronomico di Piazza Cavour: "Siamo contenti, stiamo vedendo che le nostre idee piacciono e crediamo in questo angolo di centro storico. E poi più attività ci sono meglio è. C'è più scelta e questo soddisfa chi viene in centro per farsi una passeggiata". L'evoluzione della pandemia non preoccupa: "Abbiamo progettato tutto questo durante un periodo di chiusura. Se avevamo timori non ci addentravamo in questa nuova avventura. Crediamo nel vaccino e in tutte le iniziative che vengono intraprese e che ci consentono di lavorare. Ci troviamo in una situazione nella quale l'economia non può permettersi un altro stop. Vediamo nella zona tanta voglia di uscire e socialità, tra una cioccolata calda ed un aperitivo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal lockdown l'idea di aprire un nuovo locale: Piazza Cavour si conferma sempre più il polo del gusto e della socialità

ForlìToday è in caricamento