Nuovo polo commerciale, incontro su Esselunga: il Comune accetta il confronto pubblico

A dare l'annuncio è il "Comitato per il no", costituitosi formalmente nella prima metà di luglio e che nei giorni scorsi ha già incontrato il primo cittadino e il vicesindaco Daniele Mezzacapo

Il sindaco Gian Luca Zattini accetta il confronto pubblico. Giovedì 24 settembre, alle 20,30, il salone comunale ospiterà un incontro in merito alla possibile approvazione della variante finalizzata alla realizzazione del nuovo polo commerciale in un'area tra via Balzella e via Bertini che, secondo i progetti, dovrebbe andare ad accogliere un maxi-supermercato 'Esselunga'. A dare l'annuncio è il "Comitato per il no", costituitosi formalmente nella prima metà di luglio e che nei giorni scorsi ha già incontrato il primo cittadino e il vicesindaco Daniele Mezzacapo.

Spiega Daniele Cortesi, uno dei membri del comitato: "Siamo orgogliosi del percorso fatto finora, dell'attenzione che siamo riusciti a portare verso questo tema così tanto dibattuto, ma troppo di rado, se non mai, affrontato pubblicamente". "L'amministrazione accogliendo il nostro invito sta mostrando responsabilità verso il territorio che da tempo sta attendendo questo doveroso slancio volto al confronto - prosegue Cortesi -. Il nostro augurio è che tutto ciò possa tramutarsi in qualcosa di concreto e realmente spendibile a tutela di comunità, ambiente e sostenibilità urbanistica e occupazionale". L'appuntamento, focalizza Cortesi, "darà una risposta alle esigenze e alle perplessità di cittadini e residenti".

A fine luglio il Comitato aveva presentato un documento in Comune chiedendo la diffusione a tutti i consiglieri comunali il lunedì successivo, l'ultima seduta prima della pausa estiva, che non è avvenuto. Nel documento si accetta la proposta di confronto avanzata da Forza Italia “alla condizione imprescindibile che gli interlocutori di Forza Italia siano da considerarsi in rappresentanza dell'amministrazione tutta, parlando quindi in nome e per conto del sindaco”. Lo scorso 15 luglio Andrea Amadei di Forza Italia aveva infatti inviato una richiesta di confronto a nome del gruppo consigliare azzurro, a cui il comitato inizialmente aveva risposto di preferire un incontro con tutta l'amministrazione e non solo con una componente della maggioranza.

Il 'comitato del No' chiede in sostanza al Comune di “prendersi l'onere di spiegare gli effetti sul quartiere della costruzione di un maxi-supermercato da un punto di vista di consumo di suolo, ambientale e occupazionale”. Ed ancora: “Abbiamo fatto tutti gli atti in tempo per avere delle risposte prima della pausa estiva, ma ora se ne riparlerà a metà settembre, quando ci sarà il prossimo consiglio”. La richiesta di chiarimenti è stata sostenuta da 13 comitati di quartiere su 14 dell'area nord della città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resterà arancione. "Lunedì superiori aperte, ma rischiamo il rosso"

  • "Io apro", 30 clienti a tavola. Ristoratore forlivese multato: "Un segnale per smuovere la situazione"

  • Guasto al congelatore dell'ospedale, andate perse 800 dosi del vaccino stoccato a Forlì

  • Meteo, ondata di freddo in arrivo: "Ma non parliamo di gelo. L'inverno continuerà ad essere dinamico"

  • Jovanotti e la lunga battaglia della figlia Teresa contro il cancro: "E' stata pazzesca"

  • Vincono online centinaia di migliaia di euro: si dichiarano poveri e percepiscono il reddito di cittadinanza, denunciati

Torna su
ForlìToday è in caricamento