Nuovo polo commerciale, il comitato di quartiere: "Scelta che arrecherebbe un serio danno"

Il coordinatore del comitato di quartiere Coriano-Pianta ospedaletto Josè Molina ha inviato una lettera al sindaco e ai consiglieri di Forlì in merito al progetto del nuovo polo commerciale di via Bertini

Il coordinatore del comitato di quartiere Coriano-Pianta ospedaletto Josè Molina ha inviato una lettera al sindaco e ai consiglieri di Forlì in merito al progetto del nuovo polo commerciale di via Bertini. "Non è pervenuta nessuna richiesta di parere al Comitato, cosa che sarebbe stata auspicabile costituendo tale variante un impatto significativo sulla qualità della vita dei residenti - si legge nella missiva - La variante va a modificare una precedente delibera del 2017 e prevede l’inserimento di una struttura ipermercato alimentare di 2500 mq fra le vie Bertini e Balzella. Il comitato si fa interprete della preoccupazione di molti residenti del quartiere Coriano che ci hanno contattato a vario titolo e segnala che la zona è già ampiamente servita da strutture di distribuzione alimentare: Simply in via Balzella, Aldi in via Bertini, Conad City in via Marsilio da Padova, Famila in via Cervese angolo via Bertini, Conad Iper di via Punta di Ferro, tutte a pochi minuti di distanza l’una dall’altra".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Questa scelta, secondo noi, se venisse confermata, andrebbe a gravare in modo consistente e peggiorativo sulla viabilità di via Balzella-Bertini e di tutte le vie attigue, che non possono sostenere un ulteriore incremento di traffico di auto e di camion, con aumento dell’inquinamento atmosferico in un quartiere già quotidianamente in sofferenza - prosegue il coordinatore del comitato di quartiere - Si aggiunga poi che la piccola distribuzione alimentare e tutte le attività commerciali in esso presenti, messe a dura prova dal lockdown appena concluso, invece di essere sostenute da politiche di valorizzazione, verrebbero ulteriormente danneggiate. La vicenda della pandemia impone di ripensare l’assetto urbano e chiede politiche di discontinuità col passato. In conclusione il comitato di quartiere chiede di evitare ulteriore stress alla vita dei residenti, di essere informato e coinvolto attivamente nel processo decisionale e di progettazione delle nostre aree urbane, ribadendo ancora una volta profonda preoccupazione per una scelta che, se adottata, potrebbe arrecare un danno serio agli abitanti e alle attività di convivenza e produttive della zona".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: altri contagiati nel Forlivese

  • Attacco di recensioni negative, il ristorante pubblica un cartello contro gli "haters"

  • Non ce l'ha fatta il motociclista tamponato da un'auto: era un volto noto della città

  • Dove mangiare a Cesenatico? La top 5 dei ristoranti di pesce

  • Attraversa davanti all'Electrolux, gravissimo un lavoratore investito da un'auto

  • Coronavirus, 5 pazienti in terapia intensiva. Scoppia un nuovo focolaio a Predappio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento