Nuovo "porta a porta" per circa 8mila utenze, partito il ritiro dei cassonetti stradali

Dopo la fase della consegna dei contenitori agli utenti, lunedì scorso è partita ufficialmente la raccolta Porta a Porta introdotta dall'azienda pubblica Alea

Dopo la fase della consegna dei contenitori agli utenti, lunedì scorso è partita ufficialmente la raccolta Porta a Porta introdotta dall'azienda pubblica Alea Ambiente Spa. I comuni interessati dalla partenza sono Castrocaro Terme e Terra del Sole, Modigliana, Dovadola, Rocca San Casciano, Tredozio, Portico e San Benedetto. Nella seconda fase, saranno i comuni di Meldola, Predappio, Civitella di Romagna e Galeata a partire con la nuova gestione.

Sono oltre 8mila le utenze della prima fase interessate in questi giorni dalla nuova raccolta differenziata Porta a Porta. I mezzi di Alea Ambiente già in questi giorni, sin dal primo mattino, stanno attraversando in maniera capillare tutto il territorio dei 6 comuni della prima fase per consentire il puntuale conferimento dei rifiuti. Si tratta 20 mezzi (monovasca), 3 semirimorchi e una ventina di operai che svolgono attività di raccolta secondo un preciso piano operativo.

In questi primi giorni di rodaggio le esposizioni sono state limitate, come da previsione essendo il servizio appena avviato e vista la coesistenza temporanea con i cassonetti stradali. Le esposizioni più frequenti sono state quelle delle frazioni differenziate. A partire giovedì e per i 10 giorni successivi (compresi sabato e domenica), verranno gradualmente ritirati tutti i cassonetti. Prima della rimozione verrà apposto un adesivo con la scritta “Addio al Cassonetto” per avvisare gli utenti.

Dopo la rimozione dei cassonetti stradale diventerà essenziale l’esposizione Porta a Porta per mezzo dei contenitori in dotazione, in base al calendario consegnato dagli addetti alla distribuzione. Il personale di Alea Ambiente è comunque sempre a disposizione dell’utente, anche sul territorio, per risolvere eventuali problematicità o difficoltà emerse.


Le 10 regole del Porta a Porta 

Alea Ambiente prevede la gestione del Porta a Porta in 13 Comuni della provincia di Forlì-Cesena. La raccolta differenziata è estesa a tutte le tipologie di rifiuto più comuni: secco non riciclabile (che veniva chiamato indifferenziato), umido (prima chiamato organico), carta, plastica e lattine. Il vetro viene raccolto Porta a Porta nei comuni di Forlimpopoli e Bertinoro e con campane stradali negli altri 11 comuni; in questi 11 comuni le utenze non domestiche che hanno un’alta produzione di questo rifiuto possono richiedere il servizio porta a porta (servizio opzionale).
Inoltre, tutte le utenze possono attivare la raccolta Porta a Porta del rifiuto vegetale come servizio opzionale.

Per raccogliere questi tipi di rifiuto, ad ogni utenza sono stati forniti contenitori appositi, che devono essere gestiti personalmente. 

Queste le regole principali:

1. Quando deve essere esposto il contenitore?
La sera prima del giorno di raccolta, in base a quanto indicato nell’Ecocalendario.

2. Dove deve essere esporto il contenitore? 
Su suolo pubblico, vicino alla proprietà dell’utenza, sul punto concordato con l’Addetto alla Distribuzione.

3. Come deve essere esposto il contenitore?
Possibilmente pieno, con il coperchio chiuso e senza sacchi all’esterno.

4. Cosa succede dopo lo vuotamento?
Il contenitore viene lasciato in genere con il coperchio aperto per segnalare che il servizio di raccolta è stato effettuato. 

5. Quando si deve riporre il contenitore in proprietà privata?
Il contenitore va ritirato e portato su suolo privato il prima possibile, per ridurre l’intralcio alla circolazione e migliorare il decoro urbano.

6. Cosa faccio se trovo l’adesivo rosso sul mio bidone?
Si tratta di una adesivo di segnalazione, un’indicazione per migliorare la tua raccolta differenziata. Si deve controllare cosa ha indicato l’operatore sull’adesivo: sono stati lasciati sacchetti fuori dal contenitore? E’ stata sbagliata la tipologia di rifiuto da esporre? Il materiale dentro al bidone è eccessivo e resta aperto il coperchio?
Per qualsiasi dubbio o chiarimento si può chiamare il numero verde di Alea Ambiente 800.68.98.98 (da rete fissa) e 0543/784700 (da cellulare) o scrivere a info@alea-ambiente.it.

7. Si possono portare i rifiuti all’Ecocentro se si è dimenticato di esporre il contenitore ed è pieno?
All’Ecocentro si possono portare tutti i materiali che si possono differenziare, quindi carta e plastica oltre che i materiali ingombranti o di grande volume e i rifiuti pericolosi (se previsti). Il rifiuto Secco non riciclabile e l’Umido non si possono conferire al centro di raccolta, quindi bisogna controllare sull’Ecocalendario il giorno seguente di raccolta.

8. I rifiuti vanno messi sfusi dentro ai contenitori?
Solo il Secco non riciclabile e l’Umido vanno conferiti dentro agli appositi sacchetti che sono stati consegnati dagli addetti alla Distribuzione assieme ai contenitori. Per il Secco di tratta del sacco grigio da 60 lt e per l’Umido quello compostabile, altrimenti è possibile utilizzare i sacchetti compostabili che si trovano al supermercato nel reparto orto-frutta. Per la Carta e Plastica-Lattine si deve gettare il materiale sfuso nel contenitore. 

9. Gli imballaggi di plastica-lattine vanno lavati prima di gettarli nel bidone?
Non necessariamente occorre lavarli, basta scolarli e togliere il residuo di umido.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

10. Non sai dove buttare alcuni materiali?
Consulta il Dizionario dei rifiuti sul sito www.alea-ambiente.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'auto sbanda e invade la corsia opposta: lo schianto è inevitabile, muore un uomo di 59 anni

  • Tragedia sulla Cervese alle prime luci del mattino, c'è un morto: chiusa al traffico la strada

  • Saette, tuoni e brusco calo delle temperature. E c'è una nuova allerta temporali

  • Prima sfuriata temporalesca nel Forlivese, venti oltre i 70 km/h: crollano diversi alberi

  • Saetta colpisce e incendia un'insegna pubblicitaria sulla Cervese

  • Attesi altri temporali, l'allerta meteo comunicata al telefono: "Ridurre gli spostamenti"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento