menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Occhio al cassonetto giallo a fianco della basilica di San Mercuriale

"In accordo col Comitato per la lotta contro la fame nel mondo – dichiara il parroco di San Mercuriale don Enrico Casadio – abbiamo deciso di installare un cassonetto giallo per la raccolta di indumenti usati"

Da mercoledì pomeriggio, sul fianco sinistro della secolare basilica di San Mercuriale fa capolino un voluminoso cassonetto di color giallo. L’effetto estetico non pare un granché, ma è la funzione che è assolutamente lodevole: raccogliere indumenti per le famiglie povere della parrocchia coordinata da don Enrico Casadio. “In accordo con l’onlus forlivese Comitato per la lotta contro la fame nel mondo - dichiara il sacerdote - abbiamo deciso di installare, sul terreno di proprietà della basilica, un contenitore per abiti e scarpe usati".

"L’idea è di mantenerlo lì sino alla fine di gennaio, per consentire a chiunque, anche se solo di passaggio, di inserire vestiario in buono stato per uomo, donna e bambino, purché chiuso in scatola o insacchettato. In parrocchia abbiamo famiglie in difficoltà economica che vanno assolutamente aiutate. Il cassonetto balza sicuramente all’occhio - ironizza don Enrico - però aiuterà anche ad aprire gli occhi sui bisogni di troppi forlivesi".

L’attenzione ai più poveri, preannunciata dal provocante contenitore posto accanto alla basilica, raggiungerà il culmine domenica, alle 16.30, sempre all’interno della chiesa simbolo della città, con l’evento “Rinascere dopo il carcere”. Il Coro San Filippo Neri diretto dal maestro Paolo Bacca, intonerà canti natalizi, seguiti dalla testimonianza di Antonella Fabbri, responsabile del Centro Don Dario e dalla preghiera comunitaria per quanti hanno avuto (e hanno tuttora) problemi con la giustizia. "Raccoglieremo offerte - conclude don Casadio - per aiutare queste persone e le rispettive famiglie nel loro percorso di reinserimento attraverso il centro d'ascolto Don Dario. Il tutto durerà circa 50 minuti. Passate parola!".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Come eliminare l'odore di fumo in casa: ecco i consigli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento