menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un'occasione preziosa per chi non studia e non lavora: al via la sesta edizione di "Officina giovani"

A fronte di questo fenomeno, presente anche nel territorio forlivese, prosegue il Progetto "Officina Giovani" promosso dalla Fondazione Educazione e Persona e grazie al contributo della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì

L’Italia è lo Stato dell’Unione Europea con il maggior numero di giovani senza lavoro e senza speranza di trovarlo. Nel nostro Paese, come raccontano i dati raccolti da Eurostat, nel 2017 il 25,7% dei ragazzi tra i 18 e i 24 anni non avevano un’occupazione, non la stavano cercando e non erano nemmeno in un periodo di formazione. Tre caratteristiche che fanno rientrare un giovane italiano su quattro nella categoria dei Neet (Not in education, employment or training). A fronte di questo fenomeno, presente anche nel territorio forlivese, prosegue il Progetto "Officina Giovani" promosso dalla Fondazione Educazione e Persona e grazie al contributo della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì. 

Si tratta di un'iniziativa volta a sostenere l’attivazione o riattivazione sul piano formativo, professionale e motivazionale dei giovani che per svariati motivi hanno precocemente abbandonato gli studi e che si ritrovano esclusi dal mercato del lavoro. Il progetto, ormai giunto alla sesta edizione, ha accolto in questi anni 55 giovani tra i 16 e i 26 anni diplomati o che hanno conseguito l’obbligo scolastico senza arrivare al diploma. Di questi, 30 sono ancora occupati con contratti a tempo indeterminato o apprendistato, 4 hanno proseguito gli studi intraprendendo il percorso universitario e 8 stanno ancora svolgendo un tirocinio formativo.

Tale iniziativa è volta a sostenere l’attivazione sul piano formativo, professionale e motivazionale dei giovani che per svariati motivi hanno precocemente abbandonato gli studi e che si ritrovano esclusi dal mercato del lavoro, i cosiddetti "neet". Il percorso del progetto prevede un’esperienza di tirocinio retribuito presso una realtà produttiva del territorio forlivese, preceduta da una fase formativa e di orientamento. Lo sviluppo della proposta è riconoscere e incrementare le qualità intellettuali, affettive e morali distintive di un individuo per far sì che ogni giovane – conoscendo meglio se stesso – possa diventare protagonista attivo nel mondo del lavoro.

Possono partecipare al progetto i ragazzi tra i 18 e i 24 anni del territorio forlivese e del suo comprensorio che non studiano e non lavorano. Nel mese di settembre sono previsti i colloqui individuali dei candidati, tramite i quali verranno selezionati 10 giovani, che svolgeranno da novembre 2019 attività formativa e un tirocinio formativo in aziende del territorio. Le iscrizioni sono aperte fino al 30 settembre. Per informazioni occorre rivolgersi alla Fondazione Educazione e Persona (via Bernale 49; mail segreteria@fondazione-educazionepersona.it; telefono 0543.27361).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento