Maestra uccisa in uno schianto innescato da un'ubriaca: l'Asaps ammessa come parte civile

La vittima, la 59enne maestra elementare di Limen, Paola Rosa Tanga, era diretta al matrimonio di un'amica nella cittadina termale

Foto da PadovaOggi

L'Asaps, l'Associazione Sostenitori e Amici della Polizia Stradale, è stata ammessa come parte civile nel processo per la morte di una 59enne, vittima di un incidente innescato da una donna, che dalle indagini, è risultata ebbra al volante. "Chi commette un omicidio stradale non solo uccide e sconvolge la vita di una o più famiglie, ma danneggia anche l'Asaps, l'Associazione Sostenitori e Amici della Polizia Stradale, ponendo in discussione il suo riconosciuto grande impegno di 25 anni dedicati alla tutela della vita umana sulle strade", afferma il presidente dell'associazione, Giordano Biserni.

Continua nella pagina successiva ====>

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Punta un euro su un gratta e vinci e non crede ai propri occhi: il "Sette e mezzo" è fortunato

  • Nel weekend tornano freddo e neve, ecco dove sono attesi i fiocchi. Ma l'inverno non decollerà

  • E' confermato il ritorno della neve, ecco dove sono attesi i fiocchi bianchi: allerta "gialla"

  • Porta l'auto dal meccanico e dal cofano spunta una micia: "E' una gatta di casa, cerchiamo la sua famiglia"

  • Pit stop "stupefacente" dal gommista: la Squadra Mobile scopre il canale della droga per Forlì

  • Cinquantenne malata di un grave tumore salvata dai primari di Forlì e Rimini

Torna su
ForlìToday è in caricamento