Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Santa Sofia

Omofobia, il Comune di Santa Sofia sostiene l'approvazione della legge Zan

Il Comune si impegna a garantire sostegno alle associazioni che si adoperano per diffondere una corretta informazione su questo tema

Anche il Consiglio Comunale di Santa Sofia ha affrontato uno dei temi di maggiore attualità, ovvero il disegno di legge Zan di cui tanto si discute a livello nazionale. "Il ddl Zan propone misure di prevenzione e contrasto della discriminazione e della violenza per motivi fondati sul sesso, sul genere, sull’orientamento sessuale, sull’identità di genere e sulla disabilità che andrebbero a garantire specifiche tutele, tramite aggravanti penali per chi commette questi crimini d'odio - evidenzia l'amministrazione comunale - Si tratta di una proposta di legge che amplia tutele già esistenti ad altre categorie di soggetti vulnerabili, oggetti di violenza crescente, e propone inoltre una raccolta dati su questi fenomeni e azioni propositive, formative ed informative per educare la popolazione al rispetto della diversità".

Alla luce di tutto questo, il Comune di Santa Sofia, a seguito di un'ampia discussione, ha espresso all'unanimità "la volontà di garantire il proprio sostegno alle associazioni che si adoperano per diffondere una corretta informazione ai cittadini su questo tema, assumendo un concreto e formale impegno a supportare e partecipare ad iniziative di corretta informazione alla cittadinanza in merito ai contenuti del disegno di legge. In particolare, tra le associazioni impegnate in questo ambito citiamo Un secco no, Tavolo contro la violenza sulle donne, Amnesty International Forlì, Parità di Genere Forlì, Forlì città aperta, Rea Collettivo di Genere, Forum delle donne Forlì, Voce Donna Castrocaro Terme e Terra del Sole, Associazione SOS Donna Faenza, Anpi Forlì, Anpi Cesena, Anpi Forlimpopli, Arci Forlì, Libera presidio di Forlì- Cesena e di Forlimpopoli, Associazione Barcobaleno, Associazione Luciano Lama, Federconsumatori Forlì Cesena, Cgil Forlì, Il progresso delle Idee, Rete degli studenti, Sunia Forlì, Tutto a sinistra la sottile linea rossa, Udu Forlì, Uaar Forlì".

Il sindaco Daniele Valbonesi evidenzia come "La discussione sul ddl Zan è stata strumentalizzata a livello nazionale e questo ha provocato tanta confusione nei cittadini. Fortunatamente, nel nostro territorio non abbiamo avuto episodi di reati legati all'odio omobilesbotransfobico, ma ciò non significa che non sia necessario prendere una posizione. Il Comune di Santa Sofia, per la sua storia, che fino a 98 anni fa la vedeva sotto l'influenza fiorentina, è da sempre sensibili al tema dei diritti civili. Anche per questo oggi non abbiamo dubbi nel sostenere la necessità dell'approvazione del ddl Zan: le istituzioni devono garantire pari opportunità ai cittadini, intervenendo per eliminare gli ostacoli che limitano la libertà e l’eguaglianza della cittadinanza. Allo stesso tempo, riteniamo che questi argomenti debbano essere affrontati in maniera chiara, per garantire una corretta informazione e al fine di eliminare tutte quelle discriminazioni che impediscono il pieno sviluppo della persona umana."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omofobia, il Comune di Santa Sofia sostiene l'approvazione della legge Zan

ForlìToday è in caricamento