menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

One Billion Rising, anche a Forlì si balla contro la violenza sulle donne

Anche a Forlì si balla in piazza per le tante, troppe donne vittime di violenza in Italia e nel mondo. Singole cittadine e associazioni femminili di Forlì aderiscono all'One Billion rising

Anche a Forlì si balla in piazza per le tante, troppe donne vittime di violenza in Italia e nel mondo. Singole cittadine e associazioni femminili di Forlì aderiscono all'One Billion rising, azione globale creata dalla scrittrice Eve Ensler per protestare contro la violenza che le donne subiscono in tutto il pianeta. Sarà una danza collettiva che giovedì verrà ballata da un miliardo di persone in ben 189 paesi nel mondo e in più di 70 città italiane.

Un modo per trasformare una azione di protesta contro la violenza, spesso mortale del femminicidio,  in un gesto simbolico di vita ed azione comune. Appuntamento in Piazza Saffi dalle 16,30,con inizio del flash mob alle ore 17. “Danzate con noi contro la violenza” è l’appello del movimento mondiale V-Day.  A rispondere all’appello 189 paesi nel mondo, 13 mila organizzazioni femminili e milioni di uomini e donne che si fermeranno e balleranno nelle piazze e nelle strade del mondo sulle note di una sola canzone, “Break the chain”, per affermare il diritto alla vita e alla dignità delle donne. Anche nel nostro Paese, dove il 31.9% delle donne adulte ha subito violenza fisica o sessuale nel corso della vita e, solo nel 2012, ne sono state uccise 127 per mano maschile.

CASADEI - All'appello ha aderito anche il consigliere regionale del Pd, Thomas Casadei, "per tre ragioni fondamentali. Prima di tutto, per ribadire che l’attenzione su questo tema deve sempre restare altissimo; poi per ricordare che nel nostro vocabolario esiste una parola, “femminicidio”, che va usata ogni volta che il crimine attiene al genere. Infine, perché sono convinto che la libertà delle donne debba essere corrisposta dalla consapevolezza degli uomini, per ricordarsi sempre che chi commette violenza sono spesso padri, fratelli, compagni e mariti. “Cammina, danza, sollevati” dice il ritornello della canzone. Credo che sia importante partecipare e ricordarsi che ogni giorno dell’anno dobbiamo camminare, danzare e sollevarci per sconfiggere insieme la violenza sulle donne. Io parteciperò e invito tutti gli uomini a farlo". Anche la rete delle donne Cgil dell'Emilia Romagna aderisce all'iniziativa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento