"L'acqua è di tutti": 3mila bottiglie di plastica danno vita ad un'opera artistica con fontane sonore

La bottiglia è il loro auditorium: quando si avvicina la mano agli erogatori, le fontane sospendono il flusso d’acqua

"L'acqua è di tutti". In Piazza Guido da Montefeltro, in questi giorni "Cittadella del Buon Vivere", fa bella mostra l'installazione artistica creata da Manolo Benvenuti, Claudio Ballestracci e Giulio Accettulli e con musiche originali del maestro Marco Mantovani. La scultura fonde insieme arti plastiche, musica e filosofia del riutilizzo per affrontare il tema dell’acqua come bene sociale e relazionale.

VIDEO - Il bottiglione visto da vicino

La copertura dell’opera è composta da 3.000 bottiglie di plastica di recupero. Ha l’aspetto di una gigantesca bottiglia abbandonata come un rifiuto. I fruitori possono entrarvi e sostarvi per ammirare quattro manufatti artistici, vere e proprie fontane sonore. La bottiglia è il loro auditorium: quando si avvicina la mano agli erogatori, le fontane sospendono il flusso d’acqua e suonano la linea melodica di uno strumento ad arco. La presenza dell'opera nella "cittadella" è sostenuta da Romagna Acque.

Venerdì si è svolto l taglio del nastro alla presenza degli artisti curatori dell'opera, del presidente di Romagna Acque Tonino Bernabè, del vicesindaco Daniele Mezzacapo, del responsabile della promozione ed educazione ambientale di Romagna Acque Piero Lungherini ed alcuni rappresentanti dello staff del Festival del Buon Vivere

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La triste fine di una grande azienda del forlivese: dichiarato il fallimento dopo oltre 50 anni

  • Un bagliore visibile a chilometri di distanza: incendio in un'azienda

  • Sfilata in intimo contro i pregiudizi: in Piazza Duomo a Milano anche la forlivese Giulia Gambini

  • Festa di compleanno al ristorante con rissa finale e tavoli ribaltati tra due invitati

  • Terzo lotto della Tangenziale, partita la procedura per i 70 espropri di pubblica utilità

  • Unione, con l'uscita di Forlì quasi tutti i Comuni non avranno neanche un vigile a disposizione

Torna su
ForlìToday è in caricamento