Cronaca

Operatrice rinchiusa per la "paghetta", FdI: "Politiche clientelari". Mosconi: "Lavorare per l'integrazione"

Sul caso interviene anche l'assessore Raoul Mosconi: "A Forlì gestiamo l'accoglienza dei richiedenti asilo con rigore e controlli, è l'integrazione delle persone che studiano e lavorano che va promossa"

"Come Fratelli d 'Italia siamo rimasti senza parole rispetto alla situazione accaduta nella cooperativa sociale di Portico e San Benedetto. Sono anni che diciamo che le politiche di assistenzialismo agli immigrati non funzionano e che regalare soldi per non far niente prima o poi avrebbe generato questi problemi . Fdi è stato l unico movimento politico in unione dei comuni a votare contro la convenzione impacchettata dalla prefettura che prevedeva di erogare 35 euro al giorno per ogni profugo. Il PD ci ha sempre etichettato come razzisti  solo per continuare ad  erogare risorse alle proprie coop amiche. Ed ora ecco le conseguenze:un'operatrice  viene aggredita e presa in ostaggio dai profughi che pretendevano la loro paghetta": è la presa di posizione di Davide Minutillo di Fratelli d'Italia in merito all'episodio di venerdì mattina.

Continua Minutillo: "Ora come Fdi chiederemo al presidente dell'unione di convocare in diretta streaming un consiglio affinché il presidente Frassineti venga a relazionare in aula su questa grave vicenda. Non possiamo più permetterci che le istituzioni siano schiave delle politiche clientelari del PD e degli stranieri che pretendono soltanto a scapito dei tanti italiani in difficoltà. È ora di prendere dei provvedimenti. Presenteremo anche un'interrogazione parlamentare". 

Sul caso interviene anche l'assessore Raoul Mosconi: "A Forlì gestiamo l'accoglienza dei richiedenti asilo con rigore e controlli, è l'integrazione delle persone che studiano e lavorano che va promossa con la collaborazione  della comunità. Episodi come quello accaduto a San Benedetto dimostrano che l'accoglienza diffusa è la strada giusta per i territori, come ci è stato riconosciuto con il premio "Buona Prassi europea URBACT" a Tallin lo scorso anno. La risposta a quanto accaduto ieri a San Benedetto è l'avvio, nello stesso giorno, del patto di collaborazione ai sensi del regolamento sui beni comuni con il Quartiere Romiti per l'integrazione dei rifugiati. A Forlì stiamo lavorando per superare l'emergenza promuovendo percorsi di avviamento al lavoro e coesione sociale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operatrice rinchiusa per la "paghetta", FdI: "Politiche clientelari". Mosconi: "Lavorare per l'integrazione"

ForlìToday è in caricamento