Cronaca Modigliana

Opere pubbliche a Modigliana, fitto calendario di lavori: "Un sforzo organizzativo molto importante"

Sono state inoltre affrontate le problematiche relative alla riorganizzazione dell’Ufficio Tecnico e Lavori Pubblici, in conseguenza alla vicenda giudiziaria che ha coinvolto l’ex Responsabile dell'Ufficio Lavori Pubblici, attualmente agli arresti domiciliari

Si è svolta nei giorni scorsi la riunione della Commissione Lavori Pubblici del Comune di Modigliana, nel corso della quale è stato relazionato in merito ai numerosi appalti in essere, ai cantieri di prossimo avvio ed ai progetti per cui si è ottenuto finanziamento. Sono state inoltre affrontate le problematiche relative alla riorganizzazione dell’Ufficio Tecnico e Lavori Pubblici, in conseguenza alla vicenda giudiziaria che ha coinvolto l’ex Responsabile dell'Ufficio Lavori Pubblici, attualmente agli arresti domiciliari.

Nella sua introduzione il sindaco Jader Dardi, ha reso note le difficoltà riscontrate dall'Amministrazione per la copertura dei posti vacanti nell’Area Tecnica, personale indispensabile per garantire al servizio di far fronte ai numerosi impegni e scadenze. "A seguito della vicenda giudiziaria si sono infatti accorpati in un’unica Area sia il servizio Urbanistica - Edilizia Privata - Ambiente che il servizio Tecnico - Lavori Pubblici - Patrimonio, assegnando la responsabilità all’ing. Valeria Liverani, già responsabile del servizio Urbanistica - specifica Dardi -. L’evidente necessità di integrare con urgenza l’organico dell'Ufficio Tecnico ha spinto l’Amministrazione a richiedere l’autorizzazione al Comune di Forlì, di accedere allo scorrimento della graduatoria in essere per l’assunzione di un tecnico categoria C, ricevendone un diniego. Tale richiesta è stata invece accolta dall’Unione dei Comuni della Romagna Faentina che ha autorizzato lo scorrimento della graduatoria di prossima approvazione, una volta terminate le prove del concorso in fase di attuazione".

"Da alcune settimane il personale del servizio Urbanistica - Edilizia Privata – Ambiente, è stato integrato grazie alla collaborazione, per un periodo di sei mesi, dell’architetto Elisa Bardi, professionista esperta nel settore per pregresse esperienze lavorative nelle realtà comunali limitrofe - prosegue il primo cittadino -. Ciò ha consentito all’Ufficio Tecnico di potere avviare una necessaria fase di controllo e verifica dei cantieri avviati ed allo stesso tempo di predisporre gli atti per potere accedere ai bandi aperti, presentando la richiesta di finanziamento per le opere che verranno avviate nei prossimi mesi".

Lavori

In questi giorni sono riprese le attività nei cantieri che erano già avviati e da lunedì inizieranno i lavori di sistemazione nella palestra della Scuola Primaria P. Alpi, che prevedono la sostituzione degli infissi, il rifacimento della pavimentazione, dell’intonaco e la fornitura delle necessarie attrezzature sportive. Sono ripresi i lavori per la costruzione della nuova scuola dell’infanzia “G.Puntaroli”, sono stati effettuati in questi giorni gli scavi archeologici richiesti dalla Soprintendenza e le necessarie verifiche alle reti di sottoservizi presenti nel parco.

Da questo giovedì verranno completati i lavori di manutenzione straordinaria al muro di sostegno di via Puntaroli alta, con la pulizia e la ripresa della stuccatura del paramento murario in pietra; Riprenderanno nei primi giorni di aprile i lavori per la realizzazione del percorso pedonale del lungo fiume che collegherà il quartiere “Casone” al centro urbano ed al polo scolastico. Sono stati ridefiniti alcuni interventi di messa in sicurezza della scarpata, alla luce di quanto riscontrato a seguito della pulizia del verde.

Si completeranno entro le prossime settimane i lavori di ripristino della copertura e la realizzazione di controsoffitto in cartongesso nell’edificio sede del Centro Operativo Sovracomunale e dei Vigili del Fuoco Volontari.  Nei primi giorni di aprile termineranno anche i lavori di rifacimento della rete idrica e della pavimentazione di via Garibaldi, interventi che hanno interessato anche un’importante porzione di Piazza Matteotti. Sono state avviate le operazioni di verifica strutturale dei solai degli edifici scolastici, controlli finanziati mediante contributi Miur.

Sono stati affidati gli interventi per la messa a norma antincendio dell’Edificio della Scuola Secondaria “S.Lega”, volti all’ottenimento del nuovo certificato di prevenzioni incendi. Anche tali opere sono state finanziate mediante contributi Miur di 50mila euro e fondi propri dell’ente per 20mila euro per un quadro tecnico economico complessivo di 70mila euro. E’ in corso di perfezionamento la progettazione dell’intervento di recupero e riqualificazione della Tribuna per il quale il Comune ha ottenuto un contributo dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Forlì di 70mila euro. I lavori potranno avviarsi entro l’estate.

Avviata anche la progettazione esecutiva per il recupero e la riqualificazione dell’area e dell’edificio della ex Pesa e della salita Borgo Violano, per un intervento di circa 40mila euro, finanziato anch’esso mediante il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Forlì e risorse proprie dell’ente. È stata inoltre presentata alla Regione Emilia Romagna la richiesta di finanziamento per la realizzazione di un secondo stralcio del percorso fluviale che si svilupperà dal percorso del Casone fino all’area delle “Portacce” (via delle papere), valorizzando così un’importante porzione del centro urbano di grande valore storico e ambientale.

"Nel corso della riunione della Commissione Lavori Pubblici è stata inoltre data comunicazione di due importanti contributi ottenuti, finalizzati alla messa in sicurezza ed alla tutela del territorio comunale - chiarisce il sindaco -. Al Comune di Modigliana è stato concesso dalla Regione Emilia Romagna, un contributo di 270mila euro per l’intervento di messa in sicurezza sismica dell'Edificio Comunale. Molto importante il contributo di 461mila euro, concesso al nostro comune per interventi di mitigazione del rischio idrogeologico del territorio. Grazie a tale contributo sarà possibile mettere in sicurezza e ripristinare in maniera definitiva, alcune frane quali quelle presenti in via Carlo Alberto Dalla Chiesa, via S. Cassiano e via Dei Frati, porzioni di territorio che da tempo necessitano di messa in sicurezza. Tali interventi importanti e significativi, dovranno essere affidati secondo una tempistica stringente definita nell’ambito della concessione dei finanziamenti".

"Sempre nell’ambito degli interventi di messa in sicurezza del territorio e degli edifici del patrimonio comunale, il Comune di Modigliana è stato ammesso al contributo di euro 160.000, disponibile a partire da maggio-giugno, destinato al rifacimento della copertura dell’edificio esistente della Scuola dell’Infanzia “Giacomo Puntaroli” - illustra il sindaco -. Un programma di investimenti importante e significativo che permetterà al Comune di Modigliana di attuare numerosi interventi di riqualificazione e messa in sicurezza del territorio ed al quale l’Ufficio Tecnico Comunale, ha saputo dare risposta e fare fronte, nonostante le note spiacevoli vicende degli ultimi mesi. Un sforzo organizzativo molto importante al quale si aggiungerà nei prossimi mesi, anche lo sviluppo di importanti progetti di riqualificazione ambientale e di risparmio energetico che saranno portati all’attenzione del Consiglio Comunale nella seduta di lunedì 29 marzo. Tali interventi riguarderanno la riqualificazione dell’illuminazione pubblica e la gestione calore mettendo al centro il tema della sostenibilità ambientale".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Opere pubbliche a Modigliana, fitto calendario di lavori: "Un sforzo organizzativo molto importante"

ForlìToday è in caricamento