Souvenir della Guerra, neutralizzati gli ordigni emersi dalla terra e notati dagli agricoltori

Martedì mattina sono intervenuti gli artificeri del Genio Ferrovieri dell’Esercito di stanza a Castel Maggiore (Bologna)

Sono stati neutralizzati i residuati bellici risalenti alla Seconda Guerra Mondiale rinvenuti lo scorso marzo nelle campagne della prima periferia forlivese. Martedì mattina sono intervenuti gli artificeri del Genio Ferrovieri dell’Esercito di stanza a Castel Maggiore (Bologna), che hanno recuperato gli ordigni trasportandoli in un cava predisposta per le operazioni di brillamento in sicurezza. Le operazioni sono state coordinate dalla Prefettura e vi hanno partecipato anche i poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale nonché sanitari della Croce Rossa, di supporto in caso di incidenti.

Il primo recupero ha riguardato un proietto di artiglieria da 94 millimetri dell’Ottava Armata Britannica, che era stata rinvenuto a Villafranca in via del Passo. Il secondo, invece, era un colpo di artiglieria da 75 millimetri americano, trovato in via dei Prati, sempre a Villafranca. Questi residuati sono sicuramente legati agli avvenimenti del novembre 1944, quando gli alleati liberarono la città di Forlì, costringendo le armate tedesche a ritirarsi verso nord. Gli ordigni erano emersi a seguito dei primi lavori nei campi da parte degli agricoltori proprietari dei fondi interessati. Non vi sono stati problemi per la sicurezza nelle aree interessate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tuffo in mare si trasforma in tragedia: giovane muore sotto gli occhi degli amici

  • Auto si schianta contro un camion: due feriti gravi, 16enne in terapia intensiva

  • Viene da Malta, ufficializzata la prima compagnia aerea con un aereo con base al "Ridolfi"

  • "Vuole ucciderla", i Carabinieri corrono subito. Picchiava la compagna davanti alla figlioletta, arrestato

  • Giugno 2020 il meno caldo degli ultimi nove anni. Ora il break temporalesco: "Non si escludono fenomeni violenti"

  • Coronavirus, tre nuovi tamponi positivi. Un'infermiera colpita per la seconda volta dal virus

Torna su
ForlìToday è in caricamento