rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Cronaca Centro Storico / Via Curte

Orti di via Curte, Italia Nostra: "Manomessi nonostante il valore storico. Il Comune acquisisca l'area"

L'associazione di tutela dei beni culturali 'Italia Nostra' bacchetta il Comune per quanto riguarda gli orti di via Curte, oggetto in queste settimane di lavori di smantellamento

L'associazione di tutela dei beni culturali 'Italia Nostra' bacchetta il Comune per quanto riguarda gli orti di via Curte, oggetto in queste settimane di lavori di smantellamento, pur senza nuove edificazioni. In via Curte, infatti, residua quel che resta degli antichi orti un tempo presenti dentro le mura cittadine, per cui - propone Italia Nostra - il Comune dovrebbe acquisirli. Dice in una nota Italia Nostra: "La demolizione degli orti di via Curte sorprende per la rinuncia dell’Amministrazione a far valere quanto previsto dal Piano Regolatore del 2003 che definiva l’area come “Parco di via Curte”, di cui il Piano Operativo Comunale del 2013, attraverso la scheda progettuale, indicava le aree ora manomesse come “Orto storico da restaurare o ripristinare”.

"La decadenza delle previsioni insediative del Poc a seguito della decorrenza del termine di validità quinquennale non può riguardare l’area in questione che, come ben precisato dalle tavole di Piano, non contiene alcuna previsione insediativa. Al contrario la scheda progettuale, tuttora reperibile nel sito comunale, limitandosi a confermare le previsioni a parco ne ribadiva l’interesse storico e culturale, evidenziando aree ortive pubbliche e private ed aree di pertinenza dei fabbricati esistenti, prevedendo il mantenimento degli orti e del frutteto: un carattere distintivo della città entro le mura caratterizzata dalla inclusione medievale dei numerosi conventi e dalla persistenza di aziende agricole fino a tempi recenti", sempre Italia Nostra.

Lavori negli orti di via Curte

"La zona finora coltivata, con sedimenti millenari intonsi, potrebbe riservare sorprese ad una indagine archeologica, come fanno ritenere recenti ritrovamenti nelle aree contermini. Da segnalare anche sulla via Curte l’antica celletta del Salvatore con l’immagine di Gesù Cristo, oggi molto degradata che necessiterebbe di un restauro. Il Comune dovrebbe confermare queste sensibilità, per una nuova attenzione agli aspetti ecologici e paesaggistici rispetto alla precedente fase di saturazione immobiliare e commerciale delle ex aree industriali nella cintura, acquisendo l’area come è stato recentemente per l’ex Eridania e mantenendo e recuperando gli antichi orti", conclude la nota.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orti di via Curte, Italia Nostra: "Manomessi nonostante il valore storico. Il Comune acquisisca l'area"

ForlìToday è in caricamento