rotate-mobile
Cronaca Santa Sofia

Santa Sofia, un nuovo Sentiero per l'Ostello della Gioventù

"Come CeUB - gli ha fatto eco Giampaolo Amadori, amministratore delegato del Centro Universitario di Bertinoro - siamo contenti di continuare a portare valore aggiunto a questo comune"

Si apre una nuova stagione per l'Ostello della Gioventù di Santa Sofia. Ad affiancare l'Amministrazione comunale e il CeUB, Centro Residenziale Universitario di Bertinoro che nella struttura organizza corsi e congressi internazionali, arriva la nuova società "Il Sentiero", con l'obiettivo di potenziarne l'attività nel campo più prettamente turistico, per accogliere visitatori interessati alle bellezze naturalistiche del parco nazionale, allo sport e alle escursioni, all'arte e alla cultura del territorio.

"L'ostello della Gioventù di Santa Sofia - ha affermato il sindaco Daniele Valbonesi, nel corso della conferenza stampa tenuta martedì 31 marzo per presentare la nuova gestione - è una struttura su cui il paese crede molto. Nel corso degli anni si sono avvicendate varie gestioni e il CeUB si è rivelato un interlocutore strategico, grazie alle sue attività che hanno dato lustro alla struttura santasofiese. Siamo convinti - prosegue - che la soluzione individuata dal CeUB per affiancare all'attività congressuale anche una più ampia attività turistica, con il supporto della società 'Il Sentiero', sia importante per rivitalizzare l'ostello, e che possa imprimere nuovo vigore e vivacità alla ricettività turistica del territorio, che ha grandi potenzialità in ambito naturalistico, culturale, sportivo".

"Come CeUB - gli ha fatto eco Giampaolo Amadori, amministratore delegato del Centro Universitario di Bertinoro - siamo contenti di continuare a portare valore aggiunto a questo comune. Oggi l'ecosistema universitario si è consolidato in Romagna, grazie a tanti centri disseminati sul territorio: Il Campus e la Foresteria universitaria a Forlì, il CeUB a Bertinoro, il laboratorio Ciclope a Predappio, l'Ostello della Gioventù a Santa Sofia e tanto altro. Si tratta di una rete importante, alla quale noi vogliamo dare sempre maggior valore".

"L'Ostello - prosegue Andrea Bandini, manager del CeUB - costituisce un anello importante del nostro Centro Universitario: lo scorso anno le presenze di corsisti nella struttura sono state 1350, numeri che intendiamo mantenere se non accrescere quest'anno con il progetto per il Myanmar, Stato birmano con cui stiamo organizzando un corso sul turismo rurale. E quale luogo migliore per parlare di turismo e natura se non Santa Sofia?".

A seguire la gestione dell'accogliente struttura nel centro del paese, in grado di ospitare 80 persone nelle sue 21 stanze, è la società "Il Sentiero", composta da quattro giovani forlivesi - Vincenzo Bazzocchi, Matteo Fulgori, Katia Marangoni e Annamaria Mihaipa - che hanno raccolto la sfida di incrementare l'attività attraverso il turismo extra-congressuale, puntando sulle bellezze naturalistiche, la qualità del cibo e della vita che il territorio esprime. E dopo l'annuncio ufficiale dell'ingresso in squadra de "Il Sentiero", arriva anche un evento pubblico per la cittadinanza: "Nella prima metà di maggio - anticipano i nuovi gestori - organizzeremo una serata aperta a tutti, una vera e propria festa con musica e gastronomia, per salutare questo nuovo avvio per l'Ostello".


“Alla luce di tutto questo – sottolinea in una nota l'Assessore al Turismo Ilaria Marianini - pensiamo che oggi si concretizzi la volontà dell'Amministrazione di dare un maggiore impulso alle politiche turistiche del nostro territorio.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santa Sofia, un nuovo Sentiero per l'Ostello della Gioventù

ForlìToday è in caricamento