Padre Luca Vitali: "Parto missionario per andare a sostenere il futuro di bimbi e giovani"

Il religioso, classe 1974 e ordinato sacerdote nel duomo di Chioggia (Venezia) nel 2004, riceverà il crocifisso e il mandato missionario dalle mani dello stesso vescovo Livio

Sarà il vescovo di Forlì-Bertinoro Livio Corazza a presiedere, sabato, alle 20.45, presso la chiesa di S. Spirito a Forlimpopoli, la Veglia Missionaria Diocesana, incentrata sul tema: “Eccomi, manda me, come Annalena tessitori di fraternità”. Fulcro della celebrazione sarà il ricordo di Annalena Tonelli a 17 anni dalla barbara uccisione a Borama, in Somaliland. La veglia sarà anche l’occasione per salutare il sacerdote forlimpopolese Luca Vitali, della Comunità Missionaria di Villaregia, che sta per volare a San Paolo del Brasile, dove l’attende una parrocchia di 70.000 persone.

Il religioso, classe 1974 e ordinato sacerdote nel duomo di Chioggia (Venezia) nel 2004, riceverà il crocifisso e il mandato missionario dalle mani dello stesso vescovo Livio. “Parto – dichiara padre Luca, che ha trascorso gli ultimi cinque anni in diocesi come animatore ecclesiale - consapevole di conoscere poco della chiesa che dovrò servire. Parto conoscendo molto bene lo spessore e la bellezza delle relazioni che lascio a Forlì, in attesa di stringerne di nuove. Ma parto felice perché, se guardo bene alla mia vita, ho tantissimo da restituire, a cominciare dalla passione per il volto di Gesù, che tante persone, in vocazioni diverse e creative, mi hanno trasmesso”. Nel corso del suo mandato di direttore dell’Ufficio missionario diocesano, padre Luca ha organizzato nell’ottobre 2018, presso il Campus universitario di Forlì, il grande convegno su Annalena Tonelli a 15 anni dalla morte. Gli atti di quell’evento sono stati pubblicati nel maggio di quest’anno, nel volume “Una donna che ha fatto fiorire il deserto”, curato dallo stesso don Vitali.

“La mia parrocchia in Brasile - continua il missionario – si chiama “La Trinidad” e si trova nella periferia sudest di San Paolo, che è una metropoli di 24 milioni di abitanti. La Trinidad ha una chiesa madre e tante piccole cappelle nel territorio. Quando ci arrivai la prima volta nel 2013, rimasi colpito dalla forza profetica dei gruppi del Vangelo, che si incontrano ogni settimana in alcune case ad ascoltare la Parola. In questi quartieri dove è diffuso il degrado sociale e abbondano droga, alcool e violenza - su 10 ragazze che il missionario incontrerà nelle strade de La Trinidad, 8 sono state abusate in casa - questi fratelli e sorelle riescono a portare pace con il sorriso e la voglia di spendersi per gli altri. La missione non è qualcosa che porta a distrarci dalla realtà, ma che ci aiuta a vivere nel mondo e nella chiesa”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla domanda se non ci fosse terreno fertile per la sua vocazione missionaria anche a Forlì, padre Luca risponde con un dato oggettivo: “Io vado in una parrocchia grande quasi quanto Forlì e noi siamo quattro preti in tutto. Credo che occorra ripensare ad un modo nuovo di fare chiesa a Forlì e nel mondo. A San Paolo del Brasile sono anni che l’animazione ecclesiale è svolta da missionari laici, che celebrano la Liturgia della Parola in modo capillare nelle varie realtà. Il Brasile può insegnarci a fare chiesa in modo nuovo e più coinvolgente attraverso i laici”. Parto – conclude il missionario di Villaregia - per sostenere il futuro di bambini, ragazzi e giovani. Tante le sfide, le necessità e le ferite, alle quali si aggiunge quella della pandemia, che in Brasile sta letteralmente imperversando, soprattutto fra i più poveri. Ma parto consapevole che la vera forza di cambiamento nasce dal Vangelo condiviso in un’esperienza di fraternità”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tabaccheria ancora baciata dalla fortuna, nuovo terno al Lotto: "Forse una data di nascita"

  • Coronavirus, ecco il nuovo dpcm punto per punto: ristoranti chiusi alle 18. Stop per palestre, cinema e teatri

  • Da Forlì parte la ribellione delle palestre: "Se imporranno la chiusura, non chiuderemo"

  • Coronavirus, due insegnanti e tre studenti infettati: classe dell'asilo in quarantena

  • Meldola in lutto per la scomparsa di Stefanino, il sindaco: "Una figura speciale per tutti"

  • Coronavirus, contagi in aumento. Bonaccini non esclude una stretta sulle scuole

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento