menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Pallone gonfiato", nel mirino della Finanza finte sponsorizzazioni sportive: 15 denunce e sequestro di oltre 400mila euro

Finte sponsorizzazioni sportive nel mirino della Guardia di Finanza di Forlì, che, su disposizione della Procura, ha provveduto al sequestro preventivo di oltre 400mila euro

"Pallone Gonfiato". Finte sponsorizzazioni sportive nel mirino della Guardia di Finanza di Forlì, che, su disposizione della Procura, ha provveduto al sequestro preventivo di oltre 400mila euro, al vincolo di un immobile del valore di oltre 60mila euro e alla denuncia di 15 persone, residenti nel Forlivese, per reati tributari. L’attività ha preso il via da verifiche fiscali avviate nei confronti di due associazioni sportive di Castrocaro, che, stando a quanto ricostruito dai militari di Piazza Dante, avevano annotato fatture per operazioni inesistenti.

L’approfondimento investigativo della constatazione avrebbe fatto emergere un presunto sistema di frode basato sulla sistematica “sovrafatturazione” delle prestazioni di sponsorizzazione. In pratica, secondo quanto ricostruito dai baschi verdi, i responsabili delle associazioni, sfruttando il regime tributario di favore previsto tali associazioni sportive, stipulavano contratti di sponsorizzazione con imprese del forlivese, percependo importi superiori rispetto a quelli effettivamente pattuiti (in alcuni casi questi importi costituivano oltre il 90% dei costi totali dell’impresa).

Secondo quanto ricostruito dalla Finanza, le società sponsor coinvolte nel meccanismo, oltre a beneficiare della deduzione dei costi e della detrazione dell’Iva, rientravano in possesso di una parte delle somme simulando, successivamente, collaborazioni in realtà mai effettuate. Nei guai sono finiti sia le imprese sponsor, sia i rappresentanti delle associazioni sportive. Gli oltre 400mila euro ritenuti la parte fasulla delle sponsorizzazioni sono riferiti a più stagioni sportive con l'ultima quella del 2018.  L’intervento eseguito dalla Guardia di Finanza, informano da Piazza Dante, "testimonia il diuturno impegno nell’azione di contrasto ad ogni forma di frode fiscale, a tutela dell’economia sana e di chi adempie regolarmente agli obblighi tributari".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento