Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Il pane come in una bottega di una volta, ma con champagne e pranzi veloci: new entry in centro storico

Non è solo un panificio ma è anche un luogo che vuole ricordare le vecchie botteghe di una volta, con pavimento in graniglia e mattonelle al muro

Il nome è semplice, "Panifico", ma il lavoro di ricerca che l'ha preceduto è stato complesso anche se tratta l'alimento più elementare che ci sia: il pane. Il negozio che sabato inaugurerà in piazza Cavour 36 come rivendita di pane, infatti, non è solo un panificio ma è anche un luogo che vuole ricordare le vecchie botteghe di una volta, con pavimento in graniglia e mattonelle al muro. Ma non solo. E' anche un negozio in cui si vendono prodotti studiati e selezionati accostando farine antiche e ricercate a lieviti madre. E in ultimo è anche uno spazio dove poter consumare un pranzo, una merenda o un aperitivo tra amici (quando la fine della pandemia lo consentirà), oppure in solitudine nella pausa di lavoro.

Ad aprirlo sono Benedetta Prandini e il suo compagno Mirko Castellucci dello storico panificio Castellucci di Meldola (aperto dal 1957). Entrambi laureati in Scienze Internazionali e Diplomatiche, da qualche tempo avevano in mente di aprire qualcosa in proprio. Lo scorso marzo, proprio in piena pandemia, sono riusciti a trovare il posto giusto. "Abbiamo iniziato a lavorare per il nostro progetto - spiega Benedetta Prandini - Io ho lasciato il mio posto da impiegata e insieme a Mirko abbiamo iniziato a seguire i lavori direttamente. Volevamo un posto che ricordasse le botteghe di una volta. E così è stato. Non abbiamo un laboratorio perché il pane viene fatto dal panificio Castellucci, la mattina lo portiamo giù e poi, sul momento, in un angolo apposito, farciremo le focacce. Da bere teniamo una piccola selezione di bolle (vini con lieviti per restare in tema) Franciacorta, birre lieviti, Champagne e, per chi desidera, teniamo anche bibite italiane della Plose. Tutto in vetro perché ci teniamo molto alla sostenibilità ambientale. Anche dove viene impacchettato il pane è carta riciclata". 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il pane come in una bottega di una volta, ma con champagne e pranzi veloci: new entry in centro storico

ForlìToday è in caricamento