menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Per L'irst autonoma manca solo il decreto ministeriale

Ora manca il solo Decreto Ministeriale e la seguente pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale

StGiovedì sera la Conferenza ato Regioni ha dato parere favorevole al riconoscimento dell'Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori in Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico. Ora manca il solo Decreto Ministeriale e la seguente pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

“Per il nostro Istituto così come per tutta la sanità regionale – commenta il Direttore Generale dell’IRST, Mario Tubertini – si tratta di un passo importante verso il raggiungimento di un obiettivo tanto ambizioso quanto fondamentale per la crescita della nostra struttura e della ricerca oncologica”. “Occorre a questo punto – aggiunge il Presidente dell’IRST, Roberto Pinza – un ulteriore sforzo collettivo per ottenere rapidamente il Decreto Ministeriale: la collegialità dell’iniziativa è stata la ragione prima del buon risultato ottenuto e deve essere anche la caratteristica della stessa per l’ultima fase che ci attende”.

Il Direttore generale Azienda Usl di Forlì, Kyriakoula Petropulacos: “Il 2012 comincia davvero con una buona notizia. Dopo il parere favorevole della Conferenza Stato-Regioni, il percorso per il riconoscimento ad Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico  dell’IRST di Meldola è in dirittura d’arrivo.Si tratta di un passaggio importante per Forlì, per la Romagna, e per la nostra Regione, e conferma sia il rilievo nazionale della struttura di Meldola sia la qualificazione dei servizi pubblici nel nostro territorio. Al Direttore Generale, dr. Mario Tubertini,  al Direttore Scientifico, Prof. Dino Amadori, e a tutti i loro collaboratori che si sono impegnati per la realizzazione di questo non facile percorso vanno le mie felicitazioni e i miei complimenti”.

"La notizia del parere positivo per la trasformazione dell'Irst in Irccs è un passo straordinariamente importante per la sanità forlivese, romagnola e regionale. Ora deve subito seguire il secondo e definitivo passo, vale a dire il Decreto ministeriale, che va conseguito nel più breve tempo possibile e per il quale, sulla base delle nostre possibilità, ci adopereremo". Lo afferma il segretario territoriale del Pd forlivese, Marco Di Maio. "Un successo che rilancia la sfida e la necessità di dare concretezza all'Area Vasta sanitaria, di cui l'Irst deve rappresentare una delle punte di massima avanguardia, assieme a quella innegabile dell'ospedale di Forlì. - conclude - Il momento delle scelte è ormai arrivato, in una stagione di forti ristrettezze economiche our di fronte a bisogni di cura e assistenza crescenti e in continuo mutamento".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento