menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parco Foreste Casentinesi, "Serve maggiore visibilità"

Si è svolto martedì nella sede del parco a Pratovecchio il Consiglio Direttivo dell’Ente Parco, vari gli argomenti all’ordine del giorno, tra cui la ratifica dell’adesione ai Progetti Life con la partecipazione di altri partner come la Regione Emilia Romagna

Si è svolto martedì nella sede del parco a Pratovecchio il Consiglio Direttivo dell’Ente Parco, vari gli argomenti all’ordine del giorno, tra cui la ratifica dell’adesione ai Progetti Life con la partecipazione di altri partner come la Regione Emilia Romagna, il parco Tosco emiliano, l’Unione dei Comuni della Montagna Fiorentina. Sono state inoltre approvate le variazioni di bilancio dopo che i Revisori dei Conti avevano dato parere favorevole lo scorso 28 Giugno.

E’ stato poi discusso il documento presentato dal WWF Emilia Romagna e Toscana che affronta varie tematiche dalla forestazione, alla gestione faunistica, all’aspetto turistico dell’area protetta. Il Consiglio, vista la complessità del testo, ha deliberato di affrontare in modo puntuale e preciso le singole tematiche trattate nei prossimi consigli. Per quanto riguarda il riordino dell’ente è stato affrontato il punto relativo all’adeguamento del nuovo statuto che prevede la diminuzione dei consiglieri da 12 a 8, tema questo che verrà discusso in giunta e portato all’approvazione del consiglio entro il prossimo 26 Settembre.

“Ringrazio l’intero consiglio -  ha commentato il presidente del Parco Luca Santini – per la partecipazione e la collaborazione che si è instaurata in questi mesi. Un consiglio che già opera da 5 anni e che è in sintonia con le varie presenze da quelle ambientaliste a quelle che rappresentano le attività presenti sul territorio trovando delle soluzioni e degli equilibri che permettono all’ente di lavorare con serenità per lo sviluppo dei territori e delle comunità".

"Nel delicato momento che stiamo affrontando è importante riuscire a dare all’area protetta una maggiore visibilità e il presidente con l’intero consiglio lavora perseguendo gli obiettivi di conservazione, con particolare attenzione alla valorizzazione delle identità locali dei territori e allo sviluppo della green economy - ha continuato Santini -. Ribadisco l’importanza di un confronto con le istituzioni locali ed un dialogo continuo con i livelli nazionali e con le grandi associazioni, da quelle ambientaliste a quelle economiche, ma anche con i cittadini ”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento