menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parità delle donne e degli uomini nella vita locale, Forlimpopoli aderisce alla Carta europea

L’adesione alla Carta impegna la città di Forlimpopoli su diversi fronti come quello di dotarsi di un “piano d’azione per la parità”

Anche la città di Forlimpopoli ha aderito, col voto del Consiglio comunale del 28 gennaio, alla “Carta Europea per l’uguaglianza e la parità delle donne e degli uomini nella vita locale”. 

L’adesione alla Carta impegna la città di Forlimpopoli su diversi fronti come quello di dotarsi di un “piano d’azione per la parità” contenente azioni ed obiettivi per sostenere in maniera concreta le pari Opportunità; di garantire un’adeguata rappresentanza dei generi in seno agli organi politici; di monitorare periodicamente lo stato di attuazione del piano; di adottare un linguaggio istituzionale che combatta gli stereotipi di genere; di promuovere azioni che agevolino la vita lavorativa con le esigenze familiari, garantendo parità di accesso al lavoro, alla retribuzione e alle prospettive di carriera. L’amministrazione sarà inoltre impegnata a svolgere azioni di sensibilizzazione alle pari opportunità nei vari ambiti (scuola e istruzione, pianificazione del territorio e ambiente, servizi sanitari, e politiche abitative), a migliorare la sicurezza e la protezione nei luoghi sensibili (ad es.: adottando sistemi di sorveglianza), e a sostenere iniziative che, favorendo lo scambio di persone e la conoscenza di luoghi, possono offrire visibilità alle azioni di pari opportunità e in generale a favorire gli scambi di informazioni e di esperienze.

“La città di Forlimpopoli – ricorda la sindaca Milena Garavini – si distingue già per una cultura diffusa della parità di genere: lo testimoniano le tante donne che occupano posti di primo piano in città sia nel settore pubblico sia in quello privato, così come lo dimostra la scelta stessa dei cittadini di avere due donne come sindaco e vice-sindaco, ma su questi temi occorre guardare sempre avanti, alle esperienze più avanzate, e questa Carta, nata in ambito europeo, ci proietta all’interno di una rete di relazioni di livello internazionale, offrendoci la possibilità di trarre sempre nuovi spunti ed esempi per migliorare ulteriormente la qualità della vita per tutti i cittadini su una base di parità ed uguaglianza”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento