menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Norme anti-covid, partitelle al parco pagate a caro prezzo: 14 giovani multati in settimana

In questi giorni, spiega il vicecomandante della Polizia Locale, Andrea Gualtieri, "le pattuglie si sono concentrate soprattutto nelle aree dove c'è un maggior rischio di assembramenti"

Duri tiri al pallone in compagnia. Non è ancora il tempo per le partitelle di calcetto e pallavolo, eppure c'è chi non è riuscito a resistere. Sono quattordici le contravvenzioni elevate dagli agenti della Polizia Locale di Forlì nell'ambito dei controlli svolti nelle aree verdi della città mercuriale da domenica scorsa. In particolare, le violazioni alle norme contro la diffusione del covid-19 sono state riscontrare al Parco Urbano "Franco Agosto" e al Ronco Lido. In questi giorni, spiega il vicecomandante della Polizia Locale, Andrea Gualtieri, "le pattuglie si sono concentrate soprattutto nelle aree dove c'è un maggior rischio di assembramenti o dove si rischia di non tenere le distanze di sicurezza secondo quanto disposto nelle ordinanze".

Quotidianamente sono state impiegate dalle tre alle quattro pattuglie, anche in bici o ciclomotori, affiancati dagli ausiliari del traffico di Forlì Mobilità Integrata, quest'ultimi impegnati soprattutto a rispondere ai dubbi dei fruitori dei parchi. "Il pallone è il mio migliore amico", diceva Oliver Hutton, il protagonista di "Holly & Benji", la serie animata dedicata al mondo del calcio che ha fatto sognare tutti i ragazzi dalla fine degli anni '80 in poi. Benchè vietato dall'ordinanza, c'è chi si è portato con se il pallone per organizzare delle partitelle tra amici, non rispettando le distanze stabilite per legge. Risultato: 14 giovani sanzionati di 400 euro, scontata del 30% se pagata entro trenta giorni. 

Oltre ai controlli nei parchi sono proseguite le verifiche negli esercizi commerciali impegnati nell'asporto e all'utilizzo della mascherina laddove previsto dall'ordinanza firmata dal sindaco Gian Luca Zattini. "I forlivesi stanno dimostrando un grande senso di responsabilità, rispettando il distanziamento sociale, gli ingressi contingentati e l'uso delle protezione individuali", evidenzia Gualtieri a commento delle zero violazioni riscontrate su questo fronte. Continuano anche i servizi a bordo dei bus. Anche in questo caso utenti correttamente a bordo: mascherina in volto e prudenza, sempre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Scroccadenti romagnoli, uno tira l'altro: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento