rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca

Una superficie di vendita pari a quella dell'iper, partito il cantiere per il nuovo parco commerciale

E' di fatto l'intervento per l'insediamento commerciale più grande della città da quando è stato realizzato l'iper Puntadiferro

Il cantiere è partito da poche settimane e rende ben visibile, grazie alla delimitazione con la rete rossa, la grande estensione della maxi-area commerciale che sorgerà di fronte al casello dell'autostrada A14. E' di fatto l'intervento per l'insediamento commerciale più grande della città da quando è stato realizzato l'iper Puntadiferro. L'intera zona tra il punto vendita del 'Globo' e il Puntadiferro diventerà un grande parco commerciale, un po' sullo stile di Savignano che accanto al centro commerciale vero e proprio (col  supermercato e la galleria dei negozi) ha poi visto nascere una grande area di medie strutture di vendita su singoli edifici. Nel caso di Pieve Acquedotto  gli edifici saranno 7.

Il proponente del progetto è la società 'Forlì Nord', propaggine immobiliare di Cia-Conad. I lavori sono partiti dopo che era giunta l'ultima autorizzazione edilizia la scorsa estate. In questa prima fase verranno realizzati i lavori di urbanizzazione per creare le strade, i parcheggi, le aree verdi e i sottoservizi. I lavori di scavo e realizzazione delle opere pubbliche di base ammontano a circa 3,4 milioni di euro e richiederanno poco meno di un anno e mezzo di lavori. Solo dopo partiranno gli interventi per gli edifici commerciali veri e propri. 

Tra circa tre anni, quindi, camberà decisamente lo "skyline" all'uscita dell'autostrada A14. Ci saranno 7 edifici tutti destinati all'attività commerciale, e in un caso a pubblico esercizio (quindi un ristorante-bar). Dal punto di vista della vendita, ci sarà una superficie circa pari a quella dello stesso 'Puntadiferro', con un raddoppio quindi delle superfici di vendita dislocata nell'area di Pieve Acquedotto. Gli interventi riguardano tre comparti per un totale lorda di 170mila metri quadri, compresi tra via Pellegrino Artusi, la rotonda del casello dell'autostrada, via Gordini e la parte nord del 'Puntadiferro'. Si tratta, al netto, di  circa 20.000 metri quadri di superficie di vendita da realizzare nei prossimi anni, vale a dire più o meno la stessa dimensione del 'Puntadiferro'. Sono previsti negozi di varie metrature, da alcune (poche) più piccole da 250 metri quadri, via via a crescere fino a 2.500 metri quadri di superficie di vendita massima. Nessuno dei circa 20 negozi previsti è destinato all'alimentare, ma ci sarà abbigliamento, fai da te, arredi per la casa. Già da circa 15 anni la programmazione urbanistica indica quella zona del casello autostradale come vocata ad attività commerciali di medio-grandi dimensioni.

area commerciale pieve acquedotto-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una superficie di vendita pari a quella dell'iper, partito il cantiere per il nuovo parco commerciale

ForlìToday è in caricamento