menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Partito il Tavolo per la semplificazione amministrativa in agricoltura

Ha preso il via giovedì 1 settembre, il gruppo di lavoro dell'assessorato alle Politiche agroalimentari della Provincia di Forlì-Cesena (che comprende le organizzazioni agricole, le centrali cooperative

Ha preso il via oggi, giovedì 1 settembre, il gruppo di lavoro dell’assessorato alle Politiche agroalimentari della Provincia di Forlì-Cesena (che comprende le organizzazioni agricole, le centrali cooperative, la Camera di commercio e le comunità montane) per avviare il programma, promosso dalla giunta provinciale, di verifica e semplificazione delle procedure amministrative che riguardano le imprese agricole.
 
Il Tavolo Verde si è riunito questa mattina nella sede del servizio Agricoltura, presenti per la Provincia l’assessore all’Agricoltura Gian Luca Bagnara, il dirigente del servizio Alberto Magnani e lo staff degli uffici. L’incontro è servito primariamente per presentare le richieste delle organizzazioni agricole all’ente pubblico.
 
In particolare viene richiesto un ulteriore processo di informatizzazione delle pratiche per quanto le segnalazioni dei danni della fauna selvatica e le richieste di certificazione di qualifica di imprenditore agricolo professionale (IAP). E ancora: convenzioni con le comunità montane per una gestione amministrativa associata delle richieste di attestazione qualifiche e schedario viticolo, così da eliminare un passaggio nell’iter.Da parte delle organizzazioni agricole, viene inoltre  richiesto di attivare una consulta con l’Agenzie delle Entrate, Agenzia del Territorio e Inps per le analisi relative al rilascio del certificato di imprenditore agricolo professionale (IAP).
 
Sul tema della pianificazione dell’edilizia rurale, la richiesta avanzata è di costituire un tavolo con i rappresentanti dei Comuni per una collaborazione permanente e uniforme della gestione urbanistica dell’impresa agricola, e di creare un tavolo di confronto sulle misure di salvaguardia delle aree Sic-Zps. Sui controlli, la domanda che viene dal mondo dell’impresa è di un maggior raccordo tra Ausl, Servizio fito-sanitario regionale e Arpa, così da evitare duplicazioni e farraginosità. Per economizzare sulle procedure amministrative, infine l’invito è a ricercare maggiori sinergie tra strutture provinciali che svolgono lo stesso tipo di attività.
 

Significativa anche la modalità di confronto. Le organizzazioni professionali, nel corso della riunione del Tavolo Verde, hanno rimarcato la necessità in ogni settore dell’agricoltura l’impresa agricola sia al centro della politiche degli enti e dell’azione delle rappresentanze, e hanno annunciato la decisione di parlare con una sola voce sui temi strategici, con un unico soggetto che si è fatto concretamente portatore della linea comune.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento