menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Patrono dei giornalisti, in 30 da Forlì alle celebrazioni

Trenta giornalisti e comunicatori forlivesi partecipano, giovedì nell'Auditorium della biblioteca A. Loria di Carpi, alla festa regionale del patrono dei giornalisti, San Francesco di Sales

Trenta giornalisti e comunicatori forlivesi partecipano, giovedì nell’Auditorium della biblioteca A. Loria di Carpi, alla festa regionale del patrono dei giornalisti, San Francesco di Sales. Fra i presenti all’incontro, dal titolo “Reti sociali: porte di verità e di fede”, il giornalista Alessandro Rondoni, il direttore dell’Ufficio Comunicazioni Sociali della diocesi di Forlì-Bertinoro, don Giovanni Amati, e il direttore del settimanale “il Momento”, Luciano Sedioli.

«La scelta di Carpi, nella zona colpita dal terremoto del maggio scorso - spiegano gli organizzatori - è un segno di vicinanza a quanti hanno subito le conseguenze del sisma». Interverranno, fra gli altri, mons. Ernesto Vecchi, delegato per le Comunicazioni Sociali della Conferenza Episcopale dell’Emilia Romagna, Antonio Farnè, giornalista Rai e presidente regionale Ucsi, Francesco Zanotti, presidente nazionale Fisc, giornalisti di Carpi.

Sarà anche presentato il messaggio di papa Benedetto XVI per la 47ª Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali. Concluderà i lavori mons. Domenico Pompili, direttore dell’Ufficio nazionale per le Comunicazioni Sociali della Cei, e il vescovo di Carpi, mons. Francesco Cavina, celebrerà la messa nella Pieve della Sagra. In occasione della Giornata della Memoria verrà anche ricordato il carpigiano Odoardo Focherini, giornalista e amministratore de “L’Avvenire d’Italia”, che durante la Seconda guerra mondiale salvò la vita a numerosi ebrei e morì in campo di concentramento in Germania.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento