menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Paura a Castrocaro: chiedono soldi e aggrediscono don Fiorini

Aggredito con una pietra il parroco di Castrocaro, don Pierluigi Fiorini. L'episodio si è consumato nel primo pomeriggio di domenica

Aggredito con una pietra il parroco di Castrocaro, don Pierluigi Fiorini. L'episodio si è consumato nel primo pomeriggio di domenica. Erano circa le 14,30 quando si sono presentati due giovanotti, già noti alle forze dell'ordine, che hanno chiesto al sacerdote dei soldi. Don Pierluigi ha assecondato alla richiesta, ma la somma non è stata ritenuta sufficiente per soddisfare la richiesta.

A quel punto i due ragazzi si sono scagliati contro il prete, picchiandolo anche con una pietra. Quindi sono fuggiti facendo perdere le loro tracce. Il pestaggio è stato riportato da "Il Resto del Carlino". Non è la prima volta che i due si erano recati nella parocchia dei santi Nicolò e Francesco di Castrocaro, pressando il religioso con la richiesta di contanti.

Don Pierluigi ha chiesto aiuto al suo vice, don Giacinto. Portato al pronto soccorso, è stato dimesso con alcuni punti di sutura. Sull'episodio sono in corso le indagini dei Carabinieri della locale stazione, che sono al lavoro anche su una serie di furti commessi in chiesa. Appena una settimana fa erano sparite le offerte dei fedeli dopo la messa di Sant'Antonio.

L' amministrazione Comunale esprime la propria piena solidarietà, in una nota, a don Pierluigi Fiorini "per l'ignobile aggressione da lui subita e denuncia la gravità dell' episodio con grande amarezza ed infinito rammarico. E' certa che tutte le Istituzioni e le Forze dell' ordine preposte metteranno in atto ogni misura di propria competenza per creare le condizioni per una convivenza sicura per tutti ed auspica che la società civile trovi la forza e le opportunità per evitare che simili episodi di violenza debbano ripetersi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento