Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Peculato in Comune, l'inchiesta va avanti: sotto la lente tutti i lavori pubblici degli ultimi 12 anni

I carabinieri, coordinati dal pm Laura Brunelli, hanno sequestrato una corposa documentazione cartacea e informatica su lavori e servizi affidati all'esterno e passati dal funzionario

L'indagine per peculato e falso che ha provocato un terremoto giudiziario nel Comune di Modigliana non si ferma. I carabinieri, coordinati dal pm Laura Brunelli, hanno sequestrato una corposa documentazione cartacea e informatica su lavori e servizi affidati all'esterno e passati dal funzionario finito agli arresti domiciliari, Flavio Magalotti, geometra in forza al Comune della valle del Tramazzo dalla fine degli anni '90. Il dipendente, in particolare, era a capo dei Lavori Pubblici dal 2008 e visto la frequenza degli episodi finiti sotto la lente della Procura - una quarantina in due anni, dal 2018 al 2020 - gli inquirenti ora vogliono capire da quanto tempo tempo andava avanti un sistema che è apparso subito ben collaudato. Colpisce l'attenzione anche che, come rilevano gli stessi inquirenti in conferenza stampa, la denuncia che ha permesso di scoperchiare il caso sia arrivata dall'interno del municipio stesso, in corrispondenza di un cambio di amministrazione comunale.

Nella vicenda, inoltre, resta tutto un filone  da approfondire. Se da una parte c'erano, come ipotizzato, aziende che si avvantaggiavano emettendo fatture per lavori non eseguiti, dall'altra ci sono stati interventi edili di alcune delle stesse ditte nella casa privata del funzionario comunale. Che cosa teneva in piedi tutto il sistema? E' l'anello che gli inquirenti cercheranno di ricostruire attraverso gli interrogatori che si terranno nei prossimi giorni, sia quelli di garanzia per gli arrestati, sia per gli altri indagati che sono stati coinvolti nell'inchiesta a piede libero, vale a dire una quindicina di persone. 

Intanto il Comune di Modigliana fa sapere, in una nota, che “in conseguenza dei provvedimenti restrittivi adottati dalla magistratura inquirente, nei confronti dell'ex Responsabile dell'Ufficio Tecnico, Lavori Pubblici e Patrimonio di Modigliana, si comunica che nella data di venerdì, il sindaco, sentita la Giunta Comunale, ha conferito all'ingegner Valeria Liverani, dipendente del Comune di Modigliana, attuale Responsabile dell'Area Urbanistica, la Responsabilità dell'Area Tecnica, Lavori Pubblici e Patrimonio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Peculato in Comune, l'inchiesta va avanti: sotto la lente tutti i lavori pubblici degli ultimi 12 anni

ForlìToday è in caricamento